Casellati alla guida del senato, ma la partita dei ruoli chiave inizia ora Parità di genere

Per la prima volta nella nostra storia il presidente del senato è una donna. Dai capigruppo alle commissioni, come sarà l’equilibrio di genere nelle key position.

|

Come abbiamo avuto modo di analizzare con il nostro report Tre poli contrapposti, lo scorso 4 marzo i cittadini italiani hanno eletto il parlamento con la percentuale più alta di donne. I dati sono in costante e stabile crescita ormai da tempo, basti pensare che solamente 10 anni fa (XVI legislatura: 2006-2008) le donne erano la metà.

Tre poli contrapposti 2018

Per consentire il confronto tra legislature il totale è sul totale dei deputati e senatori. Sono stati considerati quindi sia quelli cessati, sia quelli subentrati in corso.

FONTE: openpolis

Quindi, nonostante le quote di genere inserite dalla legge elettorale avessero molti limiti, il cammino verso un parlamento più paritario, almeno sotto questo punto di vista, continua.

È importante ricordare però che aumentare il numero di donne nelle istituzioni, non vuole necessariamente dire migliorare il loro peso politico. Un parametro che da anni monitoriamo è quello dei ruoli chiave, le cosiddette key position. Quante donne detengono posizioni di potere nelle istituzioni? Nella scorsa legislatura il 19,23% dei ruoli chiave alla camera, e il 25,58% di quelli al senato erano in mano a donne.

Trova l'intrusa 2017, le donne nei ruoli decisionali della politica e delle aziende

Ora, con la nascita del nuovo parlamento, le carte sono ancora tutte da dare: dai capigruppo alle presidenze di commissione. Sicuramente però l'elezione dei presidenti di aula è stato il primo appuntamento importante.

Dopo essere state elette bisogna vedere quante donne avranno ruoli chiave nel nuovo parlamento.

Dopo Grasso e Boldrini, l'equilibrio uomo-donna tra le due presidenze di aula è stato mantenuto anche nella XVIII legislatura. Per la terza volta nella nostra storia una donna è presidente di aula per 2 legislature di seguito. I precedenti risalgono al periodo tra il 1979 e il 1992, quando Nilde Iotti fu presidente della camera per ben 3 legislatura di fila.

Anche al livello mondiale le donne che guidano il ramo legislativo non sono tantissime. A gennaio del 2017 erano il 19,1%, in crescita da anni, ma ancora lontano da una vera e propria parità di genere. Questo dato include sia le camera basse come Montecitorio, in cui le donne presidente erano 37 (ora 36 considerando che Laura Boldrini ha concluso il suo incarico), che quelle alte come Palazzo Madama, in cui le donne presidente, con l'elezione di Maria Elisabetta Alberti Casellati, sono diventate 17.

Il dato include sia le camera basse, come Montecitorio, che quelle alte come Palazzo Madama.

Su 278 rami parlamentari quindi, solamente 53 sono guidati da donne. Un dato comunque in rialzo se si considera che nel 2005 la percentuale era ferma all'8,3%. Tra il 2015 e il 2017, ultimi due anni di rilevazione, la percentuale è passata dal 15,8 al 19,1, continuando il trend positivo dell'ultimo decennio. Come analizzato dall'Unione interparlamentare, la crescita di questo dato procede in maniera più sostenuta rispetto a quello più generale del numero totale di donne nei parlamenti del mondo.

19,1 % dei rami parlamentari al livello mondiale sono guidati da donne.

Nei prossimi giorni, e nelle prossime settimane, il parlamento dovrà eleggere una serie di figure centrali per la distribuzione del potere sia alla camera che al senato. Come abbiamo avuto modo di vedere nel nostro approfondimento Indice di produttività parlamentare 2017, a dare le carte nel nostro parlamento sono in pochi. L'avere o meno un ruolo chiave influisce pesantemente sulla possibilità di avere un peso nel processo legislativo di camera e senato.

Quali sono gli incarichi che contano nel parlamento italiano.


"Indice di produttività parlamentare 2017"

Dai capigruppo di aula alle presidenze di commissione, è ora importante monitorare se il record di donne nel parlamento italiano sarà pareggiato da un altrettanto alto numero di donne con key position.

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.