VISUALIZZA

La rete di think tank intorno a Blangiardo, nuovo presidente Istat Fondazioni politiche

Fa parte di 3 fondazioni politiche: ResPublica, Iustus e De Gasperi. Una rete di strutture vicine al centrodestra. Anche il "governo del cambiamento" utilizza vecchi metodi per le nomine pubbliche.
Huffingtonpost
17 Febbraio 2019

L’attività parlamentare nel mese di gennaio

L’intenso e controverso dibattito per la legge di bilancio che ha caratterizzato il mese di dicembre, ha fortemente influenzato il gennaio della politica italiana.
Libero
14 Febbraio 2019

L’attività del governo continua a prevalere su quella del parlamento

Nel mese di gennaio sono state approvate 7 leggi dal parlamento, ma si tratta solo di ratifiche di trattati internazionali.

I decreti legge continuano a monopolizzare l’attività di governo e parlamento Osservatorio legislativo

A gennaio sono stati presentati altri 3 decreti legge, con i 2 di dicembre arriviamo così a quota 5 in soli 2 mesi. Per il resto il parlamento ha votato solo ratifiche di trattati internazionali.

Così il registro della trasparenza del Mise non serve a niente Lobby

A seguito della nostra richiesta il ministero dello sviluppo economico ha pubblicato l'elenco degli incontri del ministro, ma nei dati forniti ci sono molti vuoti e incongruenze.
Gr Parlamento
4 Febbraio 2019

Cosa sono i decreti attuativi e perché sono importanti

Dopo l’approvazione di una legge possono essere necessari numerosi decreti attuativi per implementare realmente la norma.

La mancanza di trasparenza nelle nomine pubbliche, il caso Istat Governo Conte

A luglio dello scorso anno sono iniziate le procedure per trovare il sostituto di Alleva. Ma il processo è stato poco trasparente.
Il Fatto quotidiano
31 Gennaio 2019

Trasparenza delle lobby e la situazione al Mise

I dati degli incontri con i portatori di interesse non erano aggiornati dall'inizio del nuovo governo. Dopo il nostro articolo sono stati pubblicati.

La regolamentazione incompiuta delle lobby in parlamento Portatori di interesse

Nella scorsa legislatura la camera, sotto la presidenza Boldrini, introdusse un registro per le lobby. Un primo tentativo (deludente) che comunque rappresentava un inizio. Che intenzioni hanno i presidenti Fico e Casellati?

Di Maio, cosa è successo al registro per la trasparenza del Mise? Lobby

Nel 2016 l'ex ministro Calenda lanciò un sito per rendere più trasparente il lavoro delle lobby. Dall'inizio della gestione Di Maio l'agenda degli incontri con i portatori d'interesse non è più aggiornata. Perché?

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.