Di cosa ci siamo occupati: giugno 2020 Fondazione openpolis

Dalla mappatura della catena di comando a livello locale, al problema dell’attuazione delle leggi approvate. Anche questo mese l’emergenza Coronavirus è stato centrale nel nostro lavoro.

|

L’appuntamento mensile per aggiornare lettori, community e sostenitori sulle nostre iniziative. Un modo per raccontare meglio e di più le attività della fondazione openpolis.

Emergenza Coronavirus

Grazie alla nostra originale chiave di lettura sul potere, abbiamo analizzato com’è stata gestita l’emergenza a livello locale. Una mappatura della catena di comando in Emilia-Romagna e Piemonte che ha anche portato ad un’analisi sul ruolo centrale dei prefetti in questa crisi.

In aggiunta abbiamo dedicato uno speciale all’attuazione dei decreti legge Covid19, mostrando quanto i decreti attuativi rendano la partita dell’implementazione ancora complicata e lunga. Infine è stato puntato il faro sul problema della trasparenza, con un governo Conte II che non ha ancora pubblicato i dati sui bandi per l’emergenza Covid19.

Potere politico

Nell’analisi del potere politico ci siamo soffermati in particolare modo su due aspetti centrali dell’attuale fase. L’approvazione del decreto elezioni ha infatti confermato il referendum in autunno sul taglio dei parlamentari. Riforma per cui ancora devono essere approvati i correttivi, e che quindi rischia di rimanere dimezzata.

Per quanto riguarda gli equilibri parlamentari, è stato dedicato un focus alla situazione del senato. In questo ramo i numeri del governo continuano a destare preoccupazione, tra cambi di gruppo e voti di fiducia. La difficoltà di raggiungere una maggioranza assoluta rende poi il voto sul prossimo scostamento di bilancio particolarmente importante.

Infine abbiamo analizzato le recenti nomine nelle aziende di stato, sollevando la questione della disparità di genere. A maggio 2020 sono stati rinnovati gli organi sociali delle più grandi aziende pubbliche. Società soggette alla legge sulle quote di genere e che superano la soglia del 30% di donne, ma che in tema di disparità presentano ancora diverse criticità, come l’assenza di donne nella carica di amministratore delegato.

Povertà educativa

Questo mese abbiamo approfondito alcuni aspetti del percorso educativo di bambini e ragazzi. Dalla presenza di servizi scolastici nelle aree più svantaggiate del paese, all’importanza di accedere a biblioteche al di fuori della scuola come supporto all’apprendimento. Tutti strumenti che aiutano anche a contrastare l’abbandono scolastico, fenomeno che abbiamo analizzato in relazione alla popolazione di ragazzi stranieri in Italia. Abbiamo infine osservato la diffusione del servizio asili nido, assente in quasi la metà dei comuni e il grave calo della popolazione minorile, in particolare nel sud del paese.

Cooperazione

A giugno in ambito di cooperazione abbiamo approfondito, in collaborazione con Oxfam Italia, il tema della salute globale. Prima abbiamo visto come in diverse aree del mondo sia diverso il rapporto tra numero di operatori sanitari e popolazione. Un elemento con evidenti ripercussioni sulla capacità di alcuni paesi di rispondere a crisi sanitarie. Poi ci siamo occupati dell’organizzazione mondiale della sanità (Oms) cercando di spiegare che cos’è, come funziona, quali sono i suoi limiti e perché nonostante questi resti uno strumento fondamentale. Per approfondire questo tema abbiamo inoltre intervistato Sara Albiani, Global Health policy advisor di Oxfam Italia.

Rassegna stampa

Il lavoro di liberalizzazione dei dati, che ormai portiamo avanti da anni, contribuisce in maniera importante al dibattito, politico e non, nel nostro paese. Ogni mese le nostre ricerche e analisi generano centinaia di articoli nel mondo dei media.

 

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.