VISUALIZZA
Articoli (126) Esercizi (8) Numeri (172) Parole (3) Rassegna stampa (131)

Coronavirus, l’elenco completo degli atti Stato di emergenza

La fine dello stato di emergenza non ha comportato un'interruzione nella produzione di "atti Covid". Sono molti gli attori coinvolti nella gestione della più grande crisi sanitaria del nostro paese. Ecco le decisioni che sono state prese.

La condizione nelle carceri dopo l’emergenza Covid Europa

La pandemia è stata particolarmente dura per chi l'ha vissuta in stato di detenzione. Approfondiamo la situazione del dopo emergenza rispetto a 3 aspetti: affollamento, morti nelle carceri e percorsi di reinserimento, in Italia e in Europa.

Il lavoro minorile non è ancora debellato, nel mondo e in Italia #conibambini

All'inizio della pandemia erano circa 160 milioni i bambini e ragazzi costretti al lavoro nel mondo, con un'incidenza nettamente maggiore nei paesi poveri. Tuttavia il fenomeno resiste, in forme diverse, anche in quelli più sviluppati, Italia compresa.

L’importanza della sanità territoriale per l’Abruzzo Osservatorio Abruzzo

La pandemia ha mostrato quanto sia fondamentale la sanità pubblica per la società, soprattutto in territori dove la popolazione è più anziana e le comunità sono più isolate. Una fotografia dello stato della sanità abruzzese, in vista degli investimenti del Pnrr.

Il calo delle nascite dopo l’emergenza Covid #conibambini

Il 2021 ha segnato il numero minimo di nascite dall'unità d'Italia. Un trend su cui ha avuto un ruolo importante la pandemia, ma che non è affatto nuovo per il nostro paese. Approfondiamo le specificità di questa fase e le tendenze di più lungo periodo, comune per comune.

L’abbandono implicito di chi finisce la scuola senza competenze adeguate #conibambini

In Italia circa il 13% dei giovani tra 18 e 24 anni ha lasciato la scuola prima del tempo. Ma si tratta solo della forma esplicita di abbandono. La quota sale di quasi 10 punti se si somma la dispersione implicita di chi finisce la scuola senza le competenze di base minime.

Le spese in due anni di pandemia Numeri alla mano

I dati sono un ottimo modo per analizzare fenomeni, raccontare storie e valutare pratiche politiche. Con Numeri alla mano facciamo proprio questo. Una rubrica settimanale di brevi notizie, con link per approfondire. Il giovedì alle 7 in onda anche su Radio Radicale. Vai all’articolo “In due anni di emergenza sono stati indetti bandi per quasi […]

L’accesso alla cultura e ai musei per i minori, dopo due anni di pandemia #conibambini

In seguito all'emergenza, la quota di visitatori dei musei si è drasticamente ridotta, in particolare tra i minori. Una questione per tutto il paese, a maggior ragione per i territori dove già prima della pandemia meno della metà dei bambini aveva accesso a queste strutture.

I discorsi d’odio verso migranti e stranieri durante la pandemia Hate speech

Fin dagli esordi della pandemia da Covid-19, sono stati numerosi gli episodi di odio ai danni di migranti e stranieri - accusati di essere untori o di non rispettare le regole di contenimento dei contagi. Ma i numeri smentiscono queste supposizioni.

In due anni di emergenza sono stati indetti bandi per quasi 25 miliardi di euro Le spese nella pandemia

Nei 26 mesi di pandemia sono state impiegate ingenti risorse per l'acquisto di beni e servizi utili al contrasto del Covid. Oltre il 90% dei bandi indetti è stato assegnato attraverso procedure semplificate, facilitate dal regime di emergenza.

Informativa

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. È possibile leggere l’informativa cliccando qui.