Partner

Gli asili nido e i servizi per la prima infanzia costituiscono un’opportunità educativa importante per i bambini in una fascia di età, quella tra 0 e 2 anni, cruciale per porre le basi dell’apprendimento. Oltre al valore educativo, questo servizio costituisce la prima occasione di socialità e di riduzione delle disuguaglianze, fondamentale in particolare per i bambini provenienti da contesti svantaggiati.

Per questi motivi, la rilevanza degli asili nido è stata riconosciuta anche dagli obiettivi stabiliti dal consiglio europeo riunito a Barcellona nel 2002.

Ogni stato membro deve garantire un posto in asili nido o servizi per la prima infanzia, ad almeno il 33% dei bambini sotto i 3 anni. Vai a "Che cosa prevedono gli obiettivi di Barcellona sugli asili nido"

In questo senso l’Italia è ancora lontana dall’obiettivo Ue. Secondo i dati più recenti al 2017, il nostro paese ha un’offerta complessiva pari a 24,7 posti in asili nido ogni 100 residenti 0-2.

21,6 i posti disponibili per 100 residenti 0-2 in asili nido e servizi prima infanzia in Abruzzo.

L’Abruzzo ha una copertura del servizio inferiore di circa 3 punti alla media nazionale. All’interno della regione, inoltre, il dato si riduce ulteriormente nelle province di Pescara e dell’Aquila.

Il dato misura l’offerta di asili nido e di servizi integrativi per la prima infanzia, nel settore pubblico e in quello privato.

FONTE: elaborazione openpolis - Con i bambini su dati Istat
(ultimo aggiornamento: domenica 31 Dicembre 2017)

Con 2.227 posti offerti per oltre 8.500 bambini, la provincia di Chieti ha una copertura di asili nido del 26,1%. L'unica a superare la media nazionale (24,7%) oltre a quella regionale (21,6%). Segue la provincia di Teramo con un'offerta lievemente inferiore (22,9%) ma che comunque supera il dato medio della regione. Chiudono la classifica, invece, la provincia di Pescara (19,1%) e dell'Aquila (17,4%).

9 i punti percentuali in più di offerta di asili nido in provincia di Chieti rispetto all'Aquila.

FONTE: elaborazione openpolis - Con i bambini su dati Istat
(ultimo aggiornamento: domenica 31 Dicembre 2017)

La provincia di Chieti è prima per offerta media, ma la maggior parte dei comuni non ha asili nido.

Con 277 posti per circa mille residenti 0-2, il comune di Chieti presenta una copertura di asili nido del 28,7%. Con questa quota, il capoluogo supera di 2,6 punti la media provinciale ed è a 4 punti circa di distanza dal raggiungimento dell'obiettivo europeo. Livelli alti si registrano anche nei comuni limitrofi al capoluogo e in generale nei territori più centrali della provincia.

Situazione completamente diversa, invece, quella del 63% dei comuni, dove è del tutto assente il servizio asili nido. Si tratta per la maggior parte di territori totalmente montani. Tra questi, anche alcuni comuni dove vivono più di 100 residenti 0-2, come Fossacesia e Casalbordino.

FONTE: elaborazione openpolis - Con i bambini su dati Istat
(ultimo aggiornamento: domenica 31 Dicembre 2017)

Il comune di Castel di Sangro ha circa 150 residenti 0-2 e nessun asilo nido.

Con un totale di 7 strutture, il comune dell'Aquila offre un posto in asili nido al 18,9% dei residenti 0-2. Un dato che supera di 1,5 punti la media provinciale (17,4%), ma che è inferiore di 9 punti alla copertura dell'altro comune polo, Avezzano (28,1%).

Gli altri comuni dotati di asili nido sono dispersi nella provincia, circondati da territori del tutto privi di strutture. Tra i primi, alcuni hanno un'offerta molto ampia rispetto al proprio numero di residenti 0-2, come Castelvecchio Subequo (166,7%) e Oricola (173,1%). Con quote così elevate, è possibile che questi enti coprano anche parte della domanda dei territori vicini. Tuttavia, la totale mancanza del servizio riguarda un'area troppo estesa del territorio: l'81% dei comuni.

Naviga, scarica e riutilizza i dati

Scarica i dati comunali, provincia per provincia

I contenuti dell'Osservatorio povertà educativa #conibambini sono realizzati da openpolis con l'impresa sociale Con i Bambini nell'ambito del fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Mettiamo a disposizione in formato aperto i dati utilizzati nell'articolo. Si possono liberamente navigare, scaricare e riutilizzare per analisi, iniziative di data journalism o anche per semplice consultazione.

FONTE: elaborazione openpolis - Con i Bambini su dati - Istat
(ultimo aggiornamento: sabato 31 Dicembre 2016)

Per sapere quanti posti in asili nido vengono offerti sul tuo territorio, clicca sulla casella Cerca… e digita il nome del tuo comune. Puoi cambiare l’ordine della tabella cliccando sull’intestazione delle colonne.

 

Foto credit: Unsplash Sigmund - Licenza

PROSSIMA PARTE
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.