L’edilizia scolastica a Chieti e Pescara

Su City Rumors viene ripreso il nostro approfondimento sulle opportunità che il piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) offre all’Abruzzo sull’edilizia scolastica, in termini di messa in sicurezza, riqualificazione e nuovi insediamenti. Provincia per provincia, abbiamo analizzato i dati.

|

City Rumors 9 Maggio 2022

Su City Rumors, uno dei quotidiani più letti delle zone costiere abruzzesi, viene ripreso il nostro ultimo approfondimento, a proposito dell’edilizia scolastica e del piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr).

La scuola è uno dei cardini fondamentali della società. La pandemia ha messo a nudo criticità croniche che attraverso il Pnrr possono essere superate. Ma quali sono le opportunità per la ristrutturazione dell’edilizia scolastica e la costruzione di nuovi istituti in Abruzzo? Ne parliamo su Osservatorio Abruzzo, citando per esempio la distribuzione territoriale delle risorse previste nel Pnrr.

A livello provinciale è Pescara (33,5 milioni) il territorio che ne ha beneficiato di più. Seguono Chieti (31,1 milioni), Teramo (24 milioni) e L’Aquila (14,3 milioni). A livello locale ai primi 3 posti per fondi assegnati troviamo i comuni di Pescara (15,5 milioni), Atri (8,8) e Giulianova (6,5).

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. È possibile leggere l’informativa cliccando qui.