VISUALIZZA
Articoli (254) Esercizi (4) Numeri (458) Parole (19) Rassegna stampa (221) Eventi (18)

I ministri indipendenti e la quota mezzogiorno del Pnrr Pnrr

Stando agli ultimi dati disponibili risulta che solo alcuni ministri riusciranno a rispettare l'obbligo di destinare il 40% delle risorse del Pnrr al mezzogiorno. Tra questi i ministri di Forza Italia, Movimento 5 stelle, Insieme per il futuro e alcuni indipendenti, anche se non tutti.

Perché è essenziale puntare sulle capacità e le competenze dei più giovani #conibambini

Investire sulle capacità dei più giovani è una priorità indicata anche nel Pnrr, per una ragione semplice: quello che apprendono ragazze e ragazzi oggi determinerà il futuro del nostro paese. Approfondiamo la situazione italiana tra confronto internazionale e divari interni.

L’importanza di investire nei servizi per l’infanzia abruzzesi Osservatorio Abruzzo

Ciò che i bambini imparano nei primi mille giorni di vita ha un impatto significativo sul loro futuro. Da questo punto di vista l'offerta di servizi in Abruzzo presenta dati inferiori rispetto alla media nazionale. Per questo i fondi del Pnrr rappresentano un'opportunità da cogliere.

Il centro sinistra manca l’obiettivo del 40% delle risorse del Pnrr al sud Mappe del potere

La normativa prevede che il 40% delle risorse del Pnrr con destinazione territoriale sia diretto alle regioni del mezzogiorno. Un obiettivo che deve essere rispettato da tutte le organizzazioni titolari ma che i ministeri guidati da esponenti del Partito democratico faticano a raggiungere.

L’Abruzzo tra criticità e punti di forza Osservatorio Abruzzo

A sei mesi dall'avvio dell'osservatorio, facciamo il punto su quanto emerso attraverso i dati. Una regione con forti divari territoriali ma anche potenzialità enormi, in termini culturali, ambientali e digitali. Il Pnrr è l'occasione per valorizzarli.

Perché ancora mancano dati affidabili sul Pnrr #OpenPNRR

Con una circolare della ragioneria generale dello stato, il governo ha fatto sapere che il sistema per il monitoraggio del Pnrr entrerà a pieno regime solo alla fine di luglio. A oggi quindi non è ancora possibile avere un quadro dettagliato della situazione.

Le criticità della quota del Pnrr per il mezzogiorno Numeri alla mano

I dati sono un ottimo modo per analizzare fenomeni, raccontare storie e valutare pratiche politiche. Con Numeri alla mano facciamo proprio questo. Una rubrica settimanale di brevi notizie, con link per approfondire. Il giovedì alle 7 in onda anche su Radio Radicale. Vai all’articolo “L’inclusione dei minori stranieri non accompagnati“. 40% la quota di risorse […]

I fondi del Pnrr per il potenziamento dei trasporti pubblici Ambiente

L'auto è ancora il mezzo predominante e in molti comuni la densità veicolare e il suo potenziale inquinante risultano particolarmente elevati. Incoraggiare l'uso dei mezzi pubblici è un modo per ridurre l'impatto dei trasporti, e a questo fine il Pnrr ha stanziato 3,6 miliardi di euro.

I ministri della Lega non indirizzano abbastanza risorse del Pnrr al sud Mappe del potere

La normativa prevede che il 40% delle risorse del Pnrr con destinazione territoriale sia diretto alle regioni del mezzogiorno. Un obiettivo che deve essere rispettato da tutte le organizzazioni titolari ma che i ministeri guidati da esponenti della Lega sono molto distanti da raggiungere.

La tutela della biodiversità per la crescita del “polmone verde d’Europa” Osservatorio Abruzzo

Proteggere la biodiversità è fondamentale per la vita di tutti gli esseri viventi, compreso l'uomo. In Abruzzo, regione dei parchi, i cittadini sono preoccupati per il futuro dell'ambiente. Un aspetto cruciale su cui si baseranno anche gli investimenti del Pnrr.