A gennaio votate solo ratifiche di trattati e decreti del governo

I decreti sono così numerosi che non si riescono ad approvare tutti, e quindi poi vengono accorpati in parlamento. È già successo 3 volte.

|

Nòva 5 Marzo 2019

Nòva, rivista de Il sole 24 ore dedicata ai temi dell’innovazione, ha analizzato l’attività di governo parlamento negli ultimi 9 mesi basandosi sui dati che abbiamo presentato con il nostro Osservatorio legislativo.

Il 71,43% delle leggi approvate da inizio legislatura sono o conversioni di decreti legge del governo o ratifiche di trattati internazionali. Questa tendenza dura ormai da diversi anni e non è certo iniziata con il governo Conte, che tuttavia non ha segnato su questo un cambiamento. In media dall’inizio della XVIII legislatura sono stati deliberati dal consiglio dei ministri più di 2 decreti al mese, terzo valore più alto dal governo Berlusconi ad oggi.

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.