Cosa sono il canale bilaterale e il canale multilaterale

I fondi della cooperazione pubblica allo sviluppo si dividono in due grandi insiemi, che indicano in sostanza la via per cui arrivano ai paesi a cui sono stati destinati. Nel tempo si evidenzia una sproporzione tra i due canali.

Quante risorse per la cooperazione allo sviluppo

Il principale impegno per i paesi donatori è di destinare entro il 2030 lo 0,7% del reddito nazionale lordo. Sono previste scadenze intermedie e l'obbligo di aiutare i paesi più poveri.

Che cos’è l’aiuto pubblico allo sviluppo

Principalmente si tratta di progetti per migliorare le condizioni socio-economiche in aree ancora povere o poco sviluppate. Negli ultimi anni però sempre più risorse vengono impiegate negli stessi paesi donatori per l'accoglienza dei migranti.
Esercizio #2

Il budget oscuro tra cooperazione e migrazione

Mentre aumentano le risorse per gestire il fenomeno migratorio e quelle per promuovere lo sviluppo dei paesi poveri, scarsa rendicontazione e poca trasparenza compromettono il dibattito pubblico su scelte e ruolo dell'Italia.

Confronto tra aps pura e spese per migranti

Classifica dei donatori del comitato dac

Il budget oscuro di cooperazione e gestione dei migranti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.