VISUALIZZA
Articoli (2) Rassegna stampa (3)

I social e il (non) silenzio elettorale Propaganda social

Molti politici nazionali non lo rispettano. Fatto grave, specialmente quando il politico in questione è Salvini, a capo del ministero che ha il compito di vigilare sulla regolarità della propaganda elettorale.

I cambi di gruppo prima ancora dell’inizio della legislatura Candidati indesiderati

Gli espulsi di oggi potrebbero diventare decisivi domani per le sorti di un prossimo governo, soprattutto se in parlamento non ci sarà una maggioranza chiara.

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.