L’importanza delle tecnologie nella riduzione delle disuguaglianze

Il Sole24Ore parla di didattica a distanza e disuguaglianze sociali e territoriali in Italia. Nel farlo cita i dati del nostro ultimo rapporto sulle Stem (acronimo inglese di scienza, tecnologia, ingegneria e matematica), realizzato nell’ambito dell’osservatorio sulla povertà educativa.

|

Il Sole 24 Ore 12 Gennaio 2022

Il Sole24Ore pubblica un articolo sulle disuguaglianze ai tempi della pandemia e quindi della didattica a distanza. Nel farlo cita i dati del nostro osservatorio sulla povertà educativa, realizzato in partnership con l’impresa sociale Con i bambini.

Quello in cui viviamo è un mondo che richiede una quantità sempre maggiore di competenze e conoscenze. A partire da quelle digitali, ma non solo. Con le tecnologie che permeano quasi ogni aspetto della nostra quotidianità, dal tempo libero, all’istruzione, al mondo del lavoro, essere in possesso degli strumenti cognitivi per padroneggiarle è cruciale. Di questo parla il nostro ultimo rapporto “Stem, una sfida per l’Italia“.

Investire sulle Stem (acronimo inglese di scienza, tecnologia, ingegneria e matematica) non significa solo valorizzare l’importanza di queste materie in senso tradizionale. Piuttosto, vuol dire soprattutto avvalersi di un metodo di insegnamento nuovo, in grado di affiancarsi alle classiche lezioni frontali, con un approccio laboratoriale e cooperativo.

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. È possibile leggere l’informativa cliccando qui.