VISUALIZZA
Articoli (30) Esercizi (6) Numeri (144) Parole (2) Rassegna stampa (11)

Ancora troppi gli studenti con competenze alfabetiche insufficienti #conibambini

I dati indicano che gli studenti italiani sono agli ultimi posti in Europa per capacità di leggere e comprendere un testo. All'interno del paese però ci sono delle significative differenze.

L’importanza di un’integrazione positiva per i minori stranieri in aumento #conibambini

Nel nostro paese i residenti 0-17 stranieri sono aumentati negli ultimi anni, in particolare nei territori del sud. Questo richiama l'importanza di politiche di inclusione che garantiscano a tutti i bambini e ragazzi le stesse opportunità, a prescindere dalla loro cittadinanza.

La mobilità sociale passa da un’istruzione di qualità per tutti #conibambini

Nei comuni con più famiglie in disagio il livello medio nei test invalsi è più basso. Un problema di mobilità sociale, perché significa che il percorso scolastico dei figli è ancora molto legato alla famiglia d'origine. Con effetti negativi anche sui divari territoriali.
Esercizio #27

Disuguaglianze digitali

L'emergenza Covid ha messo a nudo nuove esigenze per il paese, in particolare per le famiglie con figli. Lo sviluppo dell'agenda digitale sarà sempre più legato al contrasto alla povertà educativa. Il divario digitale spesso si somma ai fattori di disuguaglianza già esistenti, dalla condizione sociale al luogo di residenza.

Il grave calo della popolazione minorile in Italia #conibambini

Il numero di residenti 0-17 in Italia si è ampiamente ridotto negli anni. Un fenomeno negativo per la vitalità del paese e che colpisce ancora di più i territori del sud e le aree interne.

I minori stranieri nelle scuole italiane, tra disuguaglianze e diritto all’inclusione #conibambini

Migliorare i processi di integrazione degli alunni stranieri nelle scuole è necessario per garantire a tutti i bambini e ai ragazzi che arrivano nel nostro paese un percorso educativo di qualità e, di conseguenza, prospettive economiche e sociali per il loro futuro.

Le scuole in aree urbane degradate e l’abbandono scolastico #conibambini

Nelle aree urbane con più disagio le scuole sono spesso l'unico presidio educativo. Monitorarne la presenza è la premessa per intervenire in quei territori, a partire dal contrasto all'abbandono scolastico.
Esercizio #20

La povertà educativa in Abruzzo

Rispetto alle medie nazionali, in Abruzzo si registra un maggiore calo della popolazione minorile e una più bassa percentuale di abbandoni scolastici. Abbiamo ricostruito l'incidenza di questi e altri indicatori della povertà educativa nelle province e nei comuni abruzzesi.
Esercizio #19

La povertà educativa nella provincia di Bergamo

Bergamo è la provincia lombarda con la più alta percentuale di minori residenti. Attraverso diversi indicatori, abbiamo ricostruito l'incidenza della povertà educativa nel territorio, comune per comune.

La povertà colpisce soprattutto le giovani famiglie con figli #conibambini

Le famiglie con figli hanno sofferto la crisi economica, in particolare quelle giovani: il 16% si trova in povertà assoluta. Un problema per le prospettive del paese, a partire dal calo demografico.

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.