L’attività legislativa monopolizzata dai decreti legge

L’attività legislativa del parlamento sta seguendo delle dinamiche cicliche. Mesi scarichi in cui il governo presenta nuovi decreti, si alternano a mesi densi in cui i tanti decreti devono essere convertiti in legge.

|

Il Giornale 9 Luglio 2019

Nel corso del mese di giugno l’attività del parlamento è stata ampiamente monopolizzata dalla conversione di decreti legge. Il Giornale ha dedicato a questo tema un articolo riprendendo dati e analisi del nostro ultimo approfondimento dell’Osservatorio legislativo “Decreti legge, quando lo straordinario diventa l’ordinario“.

Nel primo anno di governo l’esecutivo Conte ha presentato 117 provvedimenti al parlamento. Escludendo le 72 ratifiche di trattati internazionali, il totale scende a 44. Il 45% di queste proposte sono decreti legge, e si tratta dal governo Berlusconi in poi della percentuale più alta. Mai dal 2008 ad oggi il peso dei decreti sui disegni leggi del governo è stato così importante.

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.