La spesa italiana per l’educazione

Monitorare la spesa pubblica di un paese per il sistema educativo non è sufficiente per valutare la qualità del servizio, ma è sicuramente utile per capire la rilevanza riconosciuta dal governo a tale settore.

|

La Repubblica 5 Luglio 2020

La Repubblica ha ripreso il dato sulla spesa pubblica italiana in educazione che abbiamo riportato nell’approfondimento “Quanto spendono l’Italia e gli altri paesi Ue nell’educazione dei cittadini“.

Il nostro paese investe solo il 7,9% della spesa pubblica in educazione, un dato inferiore a quello di tutti gli altri stati membri. Al di sotto della media Ue (10,2%) altri 7 paesi oltre all’Italia. Dalla Grecia (8,2%) alla Germania (9,3%), dalla Romania (8,4%) alla Francia (9,6%). I maggiori livelli di spesa si registrano invece a Cipro (15,3%) e nei paesi baltici: Lettonia, Estonia e Lituania, anche questi a quota 15% circa.

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. È possibile leggere l’informativa cliccando qui.