I molti decreti del governo Conte

Lo strumento utilizzato dall’esecutivo per avanzare il suo programma è l’emanazione di decreti legge, mentre sono pochi i disegni di legge “ordinari” per avanzare proposte di governo.

|

Il Tempo 7 Aprile 2019

Il Tempo ha ripreso il nostro approfondimento mensile sull’attività di parlamento e governo nel mese di febbraio concentrandosi sulla gran numero di decreti proposti dal governo.

In effetti il governo ha presentato al parlamento una percentuale alta di decreti legge (il 26,79% del totale), un valore superato solo dal governo Monti (28,15%) che però si trovava ad affrontare un momento di forte crisi economica ed istituzionale. I disegni di leggi “ordinari” per avanzare proposte di governo sono pochi, e raramente vengono discussi dall’aula. Inoltre le proposte politiche dei parlamentari hanno pochissimo spazio nelle aule parlamentari, e quando lo hanno riguardano materie marginali.

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.