Mancano all’appello 2/3 delle attuazioni di competenza del Mite

La percentuale di decreti attuativi ancora da pubblicare dei 15 ministeri a cui ne è richiesto il maggior numero

Alcuni ministeri sono più coinvolti di altri nella redazione dei decreti attuativi. Da questo punto di vista il ministero con il maggior numero di attuazioni a carico è quello dell’economia (240 di cui 64 ancora da pubblicare). Seguono il Mims (151 di cui 58 da adottare) e il ministero dell’interno (143 di cui 40 mancanti). Se però consideriamo la percentuale di attuazioni mancanti rispetto al totale di quelle richieste al primo posto troviamo il ministero della transizione ecologica con 74 provvedimenti ancora da adottare rispetto ai 113 richiesti (65,5%). Seguono il ministero dello sport (55,6%) e, molto distaccato, il ministero della salute (38,5%).

Il processo legislativo in Italia è complesso e lungo, e coinvolge numerosi attori. Comunemente si pensa solo al parlamento. Ma dopo inizia un secondo tempo, altrettanto importante, ma più lungo e complesso. Spesso infatti aspetti pratici, burocratici e tecnici necessari per applicare e implementare le leggi sono affidati ad altri soggetti istituzionali, principalmente i ministeri. Questi si devono occupare dei cosiddetti decreti attuativi, provvedimenti necessari per completare gli effetti della norma stessa.

FONTE: elaborazione openpolis su dati ufficio per il programma di governo
(ultimo aggiornamento: lunedì 23 Maggio 2022)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. È possibile leggere l’informativa cliccando qui.