I ministeri e i fondi per la cooperazione nella legge di bilancio 2021-2023

Il ministero delle finanze predispone ogni anno una tabella con indicati, capitolo per capitolo, gli importi destinati da ciascun ministero all'aiuto pubblico allo sviluppo (Aps).

Gli importi indicati in questa sede dal ministero dell’interno appaiono ampiamente sovrastimati. Lo stesso è avvenuto anche negli anni precedenti come abbiamo appurato in diversi approfondimenti.

Per quanto riguarda gli altri ministeri è importante sottolineare che sono gli importi destinati al ministero degli esteri (oltre che a quello dell’interno) a comporre in larga parte il canale bilaterale dell’aiuto.

Gli altri importi invece sono destinati perlopiù al canale multilaterale e dunque sono meno soggetti a variazioni in sede di discussione della legge di bilancio. Proprio per questo è ancor più preoccupate osservare la riduzione di fondi prevista per il ministero degli esteri tra il 2021 e il 2023.

Come ogni anno, nel bilancio finanziario 2021-2023, il ministero dell’economia e delle finanze allega una tabella in cui vengono riportati gli importi che ciascun ministero intende destinare all’aiuto pubblico allo sviluppo. La predisposizione di questa tabella è prevista da un’apposita norma inserita nella legge di riforma della cooperazione (Art. 14 l.125/2014) .

FONTE: Ministero dell'economia e delle finanze
(ultimo aggiornamento: martedì 2 Febbraio 2021)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.