Ettore Sequi, un nuovo segretario generale per il ministero degli esteri

Con la nomina di Elisabetta Belloni al verice dell'intelligece è rimasto scoperto il posto di segretario generale del ministero, per il quale è stato scelto Ettore Sequi che fino a quel momento ricopriva l'incarico di capo di gabinetto.

Ettore Sequi ha un curriculum prestigioso alla Farnesina. Ambasciatore in Afghanistan dal 2004 al 2008, anni particolarmente difficili per quella regione, ha successivamente ricoperto diversi incarichi a livello europeo per poi assumere nel 2014 il ruolo di capo di gabinetto del ministro degli esteri Federica Mogherini del Partito democratico (Pd). Con la nomina di Mogherini ad alto rappresentante per la politica estera dell’Unione europea, e l’entrata in carica del nuovo ministro Gentiloni (Pd), Sequi viene confermato nel ruolo di capo di gabinetto. Sempre Gentiloni poi nel 2015 lo designerà ambasciatore in una sede divenuta ormai sempre più prestigiosa, quella di Pechino. Nel 2019 però torna ad assumere il ruolo di capo di gabinetto del nuovo ministro, Luigi Di Maio, nell’ambito del secondo governo Conte. Sempre Di Maio infine lo sceglie per sostituire Elisabetta Belloni come segretario generale del ministero.

Gli incarichi di vertice all’interno dei ministeri sono assegnati con decisione del ministro competente, in questo caso il ministro degli esteri, anche se poi sono deliberate dal consiglio dei ministri e formalizzate con decreto del presidente della repubblica.

FONTE: Openpolis
(ultimo aggiornamento: giovedì 13 Maggio 2021)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.