I bandi per l’emergenza Covid ad aprile Numeri alla mano

|

I dati sono un ottimo modo per analizzare fenomeni, raccontare storie e valutare pratiche politiche. Con Numeri alla mano facciamo proprio questo. Una rubrica settimanale di brevi notizie, con link per approfondire. Il giovedì alle 7 in onda anche su Radio Radicale. Leggi “Ad aprile è stato messo a bando mezzo miliardo di euro per l’acquisto dei vaccini“.

16,2

i miliardi di euro messi a bando dal 31 gennaio 2020 al 30 aprile 2021. Si tratta di tutte le somme bandite dalle amministrazioni pubbliche italiane per l’approvvigionamento di beni, materiali e servizi utili a fronteggiare l’emergenza Covid-19. Da questi importi sono esclusi gli accordi quadro, ossia le procedure che prevedono un affidamento diretto all’impresa, ma in seguito alla conclusione di una convenzione con una serie di aziende fornitrici. Vai all’articolo.

8,6

i miliardi di euro in palio per bandi dedicati all’approvvigionamento di mascherine e altri dispositivi di protezione individuale (di cui 4,4 miliardi risultano aggiudicati). Parliamo del 53,3% del totale degli importi. Dopo mascherine e dpi le somme maggiori messe a bando dalle amministrazioni nell’emergenza sanitaria sono dedicate a prodotti per analisi (come test e tamponi), vaccinazioni, infrastrutture, arredi e attrezzature scolastiche. Vai al grafico.

1.420.694.425

gli euro messi a bando nel settore delle vaccinazioni dall’11 giugno 2020 (quando è stato aperto un lotto per la prima sperimentazione clinica in Italia) al 30 aprile 2021. La maggioranza di questi importi sono dedicati all’acquisto delle dosi di vaccino, ma altri bandi sono stati indetti per attività connesse alla campagna vaccinale, come il trasporto o la refrigerazione delle dosi, l’allestimento dei centri o l’attività di comunicazione istituzionale. Vai ai bandi sulle vaccinazioni.

547,9

milioni di euro è la somma degli importi banditi nell’ambito dell’emergenza Covid-19 nel solo mese di aprile, relativi a 369 lotti aperti da 156 diverse amministrazioni pubbliche. L’80,6% di queste somme sono state messe a bando per le vaccinazioni. Importi di minore entità sono stati banditi anche per prodotti e servizi utili alle analisi (28,8 milioni), mascherine e dpi (18,1) e forniture per la terapia intensiva (12,3). Vai all’articolo.

441,6

i milioni di euro messi a bando per le vaccinazioni nel mese di aprile. La quasi totalità, vale a dire 435 milioni, rappresentano la cifra riportata in lotto pubblicato dal commissario straordinario per l’emergenza Covid-19 il 17 aprile, per l’acquisto di 18,5 milioni di dosi addizionali di vaccino anti Covid, a seguito degli accordi sottoscritti dalla commissione europea per conto degli stati membri. Nel mese di aprile le amministrazioni pubbliche hanno indetto complessivamente 31 bandi sulle vaccinazioni. Vai all’articolo.

Guarda il nostro podcast su Radio Radicale

Read more

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.