VISUALIZZA
Articoli (7) Esercizi (2) Numeri (21) Parole (1) Rassegna stampa (17)

Non ci sono più scuse per non pubblicare i dati sui bandi Covid Contratti pubblici

Il commissario Arcuri ha rigettato la nostra richiesta di accesso agli atti sui contratti pubblici stipulati durante l'emergenza. Con giustificazioni inaccettabili, ma anche in contraddizione con una recente sentenza del Consiglio di stato.

Il ruolo delle regioni nell’emergenza attraverso i bandi Covid Contratti pubblici

Le regioni, includendo anche società di acquisto e aziende sanitarie, hanno messo a bando il 27% degli importi per l'emergenza. Un ruolo centrale nella crisi, da monitorare con attenzione. Tra le procedure regionali hanno ancora più peso quelle senza pubblicazione del bando.

Come vengono gestiti i soldi nell’emergenza Covid Contratti pubblici

Quasi 10 miliardi di euro messi a bando finora, la maggior parte con procedure negoziali e affidamenti diretti. Una tendenza che rispecchia la necessità di tempi rapidi, ma da monitorare con attenzione. Dopo aver richiesto invano trasparenza, lanciamo un osservatorio sui bandi Covid.

Il governo non ha ancora pubblicato tutti i dati sui bandi per l’emergenza Covid Contratti pubblici

Era stata promessa trasparenza nella gestione dei fondi per l'emergenza, ma sui siti di governo e gestione commissariale le informazioni sono poche. Mentre dalla banca dati Anac risultano 19 bandi per oltre 1 miliardo di euro.

Perché è importante conoscere come si spendono i soldi nell’emergenza Emergenza Covid-19

Chiediamo ad Arcuri, Borrelli e Cannarsa di rendere pubblici i contratti stipulati per fare fronte all'emergenza Covid-19. La trasparenza non è un ostacolo, ma presupposto di buona amministrazione.
Esercizio #13

Centri d'Italia: la sicurezza dell'esclusione

Il decreto sicurezza ha modificato per l’ennesima volta il sistema di accoglienza con l’obiettivo dichiarato di ridurre i costi. I primi effetti sono però l’aumento degli irregolari e il complicato avvio di un modello di accoglienza che non prevede percorsi d’integrazione.

Il business dell’accoglienza alla prova del decreto Salvini Accoglienza

L'inchiesta denominata Fake Onlus ha riaperto la questione del cosiddetto business dell'accoglienza. Analizzando gli atti però sembra che le nuove regole volute da Salvini non siano servite a evitare che la criminalità organizzata si infiltrasse nella gestione dell'accoglienza.

La scarsa trasparenza dei dati sul sistema di accoglienza straordinaria Accoglienza

Dal monitoraggio del rapporto “Centri d’Italia” emerge l'assenza di standard nella gestione prefettizia dell’accoglienza.
Esercizio #7

Centri d'Italia

Dell'accoglienza dei migranti si discute troppo spesso in assenza di informazioni verificabili. Ma è possibile costruire una piattaforma pubblica, aperta e a disposizione di tutti, che permetta il censimento e il monitoraggio dei centri.

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.