Partner

Secondo i dati 2018, il Lazio offre complessivamente 42.904 posti in oltre 13mila strutture tra asili nido e servizi integrativi per la prima infanzia. Cioè un posto per il 30,7% dei bambini tra 0 e 2 anni di età residenti nella regione.

Una quota che porta il Lazio a meno di tre punti di distanza dall’obiettivo Ue sui servizi prima infanzia.

Ogni stato membro deve garantire un posto in asili nido o servizi per la prima infanzia, ad almeno il 33% dei bambini sotto i 3 anni. Vai a "Che cosa prevedono gli obiettivi di Barcellona sugli asili nido"

Il riconoscimento degli asili nido come di un servizio essenziale per il minore si basa sull’importante contributo educativo e sociale che fornisce. Quella tra 0 e 2 anni è infatti una fascia d’età cruciale per porre le basi dell’apprendimento. In questo senso, l’asilo nido non costituisce solo un’importante opportunità educativa ma anche la prima occasione di socialità per i bambini e di riduzione delle disuguaglianze. Una questione fondamentale, specialmente per i minori che provengono da contesti svantaggiati.

Il Lazio è all’ottavo posto tra le regioni italiane per offerta (30,7%), con una media superiore a quella nazionale di circa 6 punti (24,9%). Un dato positivo che va però approfondito, per indagare divari e disparità tra le diverse province del territorio.

Il dato misura l’offerta di asili nido e di servizi integrativi per la prima infanzia, nel settore pubblico e in quello privato.

FONTE: elaborazione openpolis - Con i Bambini su dati Istat
(ultimo aggiornamento: lunedì 31 Dicembre 2018)

A quota 34,9%, la città metropolitana di Roma ha una copertura di servizi prima infanzia superiore non solo alle medie regionale (30,7%) e nazionale (24,9%), ma anche all'obiettivo Ue (33%).

Roma è la provincia più abitata e urbanizzata del Lazio.

Un'alta densità abitativa e un elevato livello di urbanizzazione si accompagnano spesso a una maggiore offerta di servizi sul territorio. Non stupisce quindi che la città metropolitana presenti un ampio distacco dall'offerta del servizio nelle altre province, che in tutti i casi è inferiore sia al dato regionale che a quella nazionale.

In particolare all'ultimo posto troviamo Frosinone, con soli 14,8 posti ogni 100 bambini.

Roma

Con oltre 36mila posti in più di 1.000 strutture, la città metropolitana di Roma si distingue nella regione per offerta di asili nido.

Ma com'è distribuito il servizio sul territorio? Per capirlo è necessario osservare i dati a livello comunale ed evidenziare eventuali disparità o ricorrenze.

FONTE: elaborazione openpolis - Con i Bambini su dati Istat
(ultimo aggiornamento: lunedì 31 Dicembre 2018)

Come emerge in modo evidente dalla mappa, il capoluogo spicca per copertura del servizio.

44 posti per 100 residenti 0-2, nei servizi prima infanzia del comune di Roma.

Un'offerta superata, oltre che da qualche piccolo comune, da Frascati (54,8) e Bracciano (48,4). Per quanto riguarda invece gli altri poli di provincia, oltre al capoluogo, i livelli di copertura sono bassi, inferiori al 20%. È il caso di Civitavecchia (14,9 posti per 100 bimbi), Tivoli (14) e Anzio (12,3).

I poli sono comuni che offrono servizi essenziali sul territorio, in ambito educativo, sanitario e dei trasporti. Vai a "Che cosa sono le aree interne"

È interessante inoltre notare che i comuni nell'area a est della città metropolitana sono perlopiù privi del servizio, fatta eccezione per alcuni. Tra questi Gerano (177,8), Poli (68,6), Licenza (63,2) e Subiaco (52,1) che, con quote così elevate, è possibile che coprano anche parte della domanda dei territori vicini che non hanno strutture.

Frosinone

Come anticipato in precedenza, la provincia di Frosinone è ultima nel Lazio per offerta di servizi prima infanzia. Secondo i dati 2018, a fronte di oltre 11mila residenti 0-2, il territorio offre 1.696 posti (14,8 ogni 100 bambini) in servizi educativi per la prima infanzia, sia pubblici che privati.

60% circa dei comuni in provincia di Frosinone sono privi di asili nido.

Il dato misura l’offerta di asili nido e di servizi integrativi per la prima infanzia, nel settore pubblico e in quello privato.

FONTE: elaborazione openpolis - Con i Bambini su dati Istat
(ultimo aggiornamento: lunedì 31 Dicembre 2018)

Il servizio è maggiormente diffuso nei comuni più urbanizzati.

Osservando la mappa è evidente come nell'area limitrofa al capoluogo il servizio sia mediamente più presente che nel resto della provincia. Il comune di Frosinone offre un posto in asili nido al 32,7% dei residenti 0-2, raggiungendo praticamente l'obiettivo Ue (33%) e raddoppiando la copertura media della provincia (14,8%). Una quota superata anche dall'altro polo, Cassino (20,1%).

Per quanto riguarda gli altri comuni, livelli di copertura bassi o del tutto assenti interessano sia quelli di cintura sia quelli delle aree interne. Anche se una particolare carenza del servizio è riscontrabile nei comuni periferici: solo 1 su 9 è dotato di una struttura. Si tratta di Piglio, che con un asilo nido privato offre 14,1 posti ogni 100 residenti 0-2.

Scarica, condividi e riutilizza i dati

I contenuti dell'Osservatorio povertà educativa #conibambini sono realizzati da openpolis con l'impresa sociale Con i Bambini nell'ambito del fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Mettiamo a disposizione in formato aperto i dati utilizzati nell'articolo. Li abbiamo raccolti e trattati così da poterli analizzare in relazione con altri dataset di fonte pubblica, con l'obiettivo di creare un'unica banca dati territoriale sui servizi. Possono essere riutilizzati liberamente per analisi, iniziative di data journalism o anche per semplice consultazione. I dati relativi ad asili nido e servizi prima infanzia sono di fonte Istat.

Per conoscere quanto è ampia l’offerta di asili nido e servizi per la prima infanzia nel tuo territorio, clicca sulla casella Cerca… e digita il nome del tuo comune. Puoi cambiare l’ordine della tabella cliccando sull’intestazione delle colonne.

FONTE: elaborazione openpolis - Con i Bambini su dati Istat
(ultimo aggiornamento: martedì 27 Ottobre 2020)

Foto credits: Unsplash Tai's Captures - Licenza

PROSSIMA PARTE
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.