Partner

L’attività sportiva incide positivamente nella vita del minore: dai benefici per lo sviluppo fisico, alla valenza educativa e relazionale dello sport. Un ruolo riconosciuto dall’Italia e da tutti i paesi Ue, dove l’educazione fisica è una materia inserita a pieno titolo nel sistema scolastico.

La presenza delle palestre nelle scuole è dunque fondamentale affinché ragazzi e ragazze possano accedere a un luogo idoneo per fare esercizio. Sia per lo svolgimento di attività curricolari, sia per l’organizzazione di attività pomeridiane. Gli impianti sportivi degli istituti possono infatti diventare un punto di riferimento per le famiglie, un presidio sociale ed educativo per la comunità, specialmente nei territori dove questi servizi sono meno presenti.

In Italia meno della metà le scuole sono dotate di impianti sportivi.

Nel nostro paese il 41% degli edifici scolastici è dotato di palestre o piscine. Una media che varia da regione a regione e che in Lombardia aumenta a quota a 44,8%.

Tra le province lombarde, il dato cambia ulteriormente e la provincia di Varese è al primo posto, con il 57% delle scuole dotato di impianti sportivi.

Il dato indica quanti edifici scolastici hanno una palestra o una piscina annessa. Ciò ovviamente non significa che gli alunni che frequentano le altre scuole non abbiano accesso alla palestra, in altri istituti o in impianti sportivi del territorio.

FONTE: elaborazione openpolis - Con i bambini su dati Miur
(ultimo aggiornamento: domenica 1 Gennaio 2017)

Oltre a Varese e Monza Brianza, anche le province di Bergamo, Como, Brescia e Lecco superano la media regionale, pari al 44,8% degli edifici scolastici dotati di palestra. Al lato opposto della classifica invece, le province di Milano, Lodi, Mantova e Pavia, che registrano quote inferiori sia al dato regionale che a quello nazionale (41%).

347 gli edifici scolastici della provincia di Bergamo dotati di palestra o piscina.

FONTE: elaborazione openpolis - Con i bambini su dati Miur
(ultimo aggiornamento: martedì 25 Settembre 2018)

I comuni con 0 palestre nelle scuole sono perlopiù montani.

Con 48 edifici scolastici dotati di impianti sportivi su 85 (56%), il comune di Bergamo supera la media provinciale di palestre nelle scuole (50%). Quote più elevate si registrano soprattutto nei comuni di cintura, mentre nei territori delle aree interne i livelli sono inferiori nella gran parte dei casi. Da notare che il 18% dei comuni ha impianti sportivi in tutti gli edifici scolastici, mentre il 24% ne è completamente privo.

Oltre alla percentuale di scuole dotate di impianti sportivi, un altro aspetto interessante da considerare è la presenza di palestre scolastiche in relazione alla fascia di popolazione che frequenta la scuola, cioè quella compresa tra i 6 e i 18 anni.

FONTE: elaborazione openpolis - Con i bambini su dati Miur
(ultimo aggiornamento: martedì 25 Settembre 2018)

Il capoluogo è al secondo posto dopo Dalmine, a quota 3,4 palestre ogni 1.000 bambini e ragazzi. Un dato che supera quello degli altri due comuni polo, Treviglio (3) e Seriate (2,5). Tra gli altri territori con più residenti 6-18, Romano di Lombardia, Stezzano, Caravaggio e Osio Sotto sono gli unici a non superare la media provinciale, pari a 2,3 palestre ogni 1.000 minori.

2 dei 10 comuni con più bimbi e ragazzi in provincia di Bergamo hanno meno di 1 palestra scolastica ogni 1.000 minori.

Naviga, scarica e riutilizza i dati

I contenuti dell'Osservatorio povertà educativa #conibambini sono realizzati da openpolis con l'impresa sociale Con i Bambini nell'ambito del fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Mettiamo a disposizione in formato aperto i dati utilizzati nell'articolo. Si possono liberamente navigare, scaricare e riutilizzare per analisi, iniziative di data journalism o anche per semplice consultazione.

Per sapere quanti degli edifici scolastici del tuo territorio sono dotati di impianti sportivi, clicca sulla casella Cerca… e digita il nome del tuo comune. Puoi cambiare l’ordine della tabella cliccando sull’intestazione delle colonne.

FONTE: elaborazione openpolis - Con i bambini su dati Miur
(ultimo aggiornamento: martedì 25 Settembre 2018)

 

Foto credit: Unsplash Jeffrey F Lin - Licenza

PROSSIMA PARTE
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.