Partner

L’Italia è uno dei paesi Ue che negli anni è stato più colpito dal calo demografico. Nel 2017, il tasso di natalità nel nostro paese è risultato il più basso d’Europa: 7,6 nati ogni 1.000 residenti. Questo ha significato di conseguenza una riduzione del numero di minori sul territorio. Una fascia di popolazione, quella compresa tra 0 e 17 anni, che è in realtà determinante per la vitalità e il futuro di un paese.

La Lombardia è la regione con il maggior numero di minori.

In Italia i residenti tra 0 e 17 anni di età costituiscono il 16% della popolazione totale. All’incirca la stessa quota si registra in Lombardia, dove i minori sono oltre un milione e mezzo e corrispondono al 16,4% di tutti i residenti. Trattandosi di una regione ampiamente diversificata al suo interno, anche riguardo la densità abitativa, è necessaria un’analisi a livello locale per approfondire la presenza di bambini e ragazzi sul territorio.

FONTE: elaborazione openpolis - Con i bambini su dati demo.Istat
(ultimo aggiornamento: martedì 1 Gennaio 2019)

A quota 17,5%, la provincia di Bergamo registra la più alta percentuale di minori residenti rispetto alla popolazione complessiva, superando di circa un punto la media regionale (16,4%). Al di sopra di questa soglia anche Brescia (17,2%) e Monza e della Brianza (16,7%). Al lato opposto, le province di Mantova (15,9%), Sondrio (15,7%), Cremona (15,4%) e Pavia (14,8%), le uniche a non superare la media nazionale (16%). È da sottolineare che la città metropolitana di Milano, ottava in classifica, è comunque il territorio con il maggior numero di minori residenti, pari a oltre mezzo milione.

195.482 i residenti 0-17 in provincia di Bergamo.

Per l'ampiezza del territorio che stiamo analizzando, l'analisi provinciale non è sufficiente per avere un quadro completo della questione. È invece importante approfondire i dati sulla presenza dei minori, comune per comune. Per farlo, abbiamo considerato la provincia di Bergamo.

FONTE: elaborazione openpolis - Con i bambini su dati demo.Istat
(ultimo aggiornamento: martedì 1 Gennaio 2019)

Con 18.460 minori su 121.639 residenti (15,2%), il comune di Bergamo è al di sotto della media provinciale (17,5%) e regionale (16,4%) per presenza di bambini e ragazzi. Le percentuali più alte si registrano nei comuni di cintura e non montani. Tra questi Bonate Sopra (21,3%), Martinengo (19,4%) e Stezzano (19,2%).

I comuni polo sono baricentrici sul territorio in termini di servizi. I comuni di cintura sono quelli che distano meno di 20 minuti dal polo più vicino. Vai a "Che cosa sono le aree interne"

I territori con quote inferiori al 10% di bambini e ragazzi sono invece periferici, totalmente montani e con meno di 400 abitanti. Ad esempio, Vedeseta (8,2%), Ornica (7,4%) e Valtorta (6,7%).

Un'altra prospettiva da cui osservare la questione riguarda il modo in cui la popolazione minorile è variata nel corso degli anni. Complessivamente, i residenti 0-17 sono diminuiti del -2,3% nella provincia di Bergamo, dal 2012 al 2019. Un calo significativo che riguarda, anche se in misura diversa, la maggior parte dei comuni.

70% i comuni in provincia di Bergamo dove i minori sono diminuiti dal 2012 al 2019.

Per approfondire questo fenomeno, abbiamo considerato i 10 comuni con il maggior numero di residenti 0-17 e abbiamo visto quanto i minori siano aumentati o diminuiti in questi territori nel corso del tempo.

Nell’elaborazione è stata calcolata la variazione percentuale dei residenti tra 0 e 17 anni nei comuni con più minori della provincia di Bergamo.

FONTE: elaborazione openpolis - Con i bambini su dati demo.Istat
(ultimo aggiornamento: martedì 1 Gennaio 2019)

Il comune di Bergamo ha avuto una variazione inferiore a quella di Treviso e Seriate.

Con un aumento di 365 residenti 0-17 dal 2012 al 2019 (10,6%), Romano di Lombardia è al primo posto per variazione percentuale della popolazione minorile, tra i comuni considerati. Per quanto riguarda i comuni polo di provincia, Treviglio registra il maggiore aumento (+8,7%), seguito da Seriate (+1,3%). Nel capoluogo invece, il numero di bambini e ragazzi è rimasto piuttosto stabile nel corso degli anni, con un aumento di soli 28 minori dal 2012 al 2019.

Dei 10 comuni con più residenti 0-17, sono 4 a registrare delle riduzioni significative e superiori al calo medio della provincia: Stezzano (-2,8%), Alzano Lombardo (-5,4%), Dalmine (-6,2%) e Albino (-10,5%).

Naviga, scarica e riutilizza i dati

I contenuti dell'Osservatorio povertà educativa #conibambini sono realizzati da openpolis con l'impresa sociale Con i Bambini nell'ambito del fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Mettiamo a disposizione in formato aperto i dati utilizzati nell'articolo. Si possono liberamente navigare, scaricare e riutilizzare per analisi, iniziative di data journalism o anche per semplice consultazione.

Per sapere quanti sono i residenti 0-17 nel territorio in cui vivi, clicca sulla casella Cerca… e digita il nome del tuo comune. I dati sono ordinati per numero di abitanti. Puoi cambiare l’ordine della tabella cliccando sull’intestazione delle colonne.

FONTE: elaborazione openpolis - Con i bambini su dati demo.Istat
(ultimo aggiornamento: martedì 1 Gennaio 2019)

 

Foto credit: Pixnio - Licenza

PROSSIMA PARTE
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.