VISUALIZZA
Articoli (13) Esercizi (4) Numeri (50) Parole (9) Rassegna stampa (28) Eventi (1)

Come gli aiuti allo sviluppo favoriscono la riduzione dei flussi migratori Cooperazione

Mauro Lanati, ricercatore del Migration Policy Centre dell'European University Institute illustra lo studio che ha calcolato come gli aiuti allo sviluppo a sostegno di istruzione e salute dissuadano dalla decisione migratoria.

Nell’indifferenza generale si discute il budget Ue allo sviluppo Bilancio UE

Con oltre 89 miliardi di euro nel prossimo settennio la Ue si conferma il maggiore donatore mondiale, ma alcuni aspetti della proposta di budget potrebbero compromettere gli obiettivi di lotta alla povertà.

L’aiuto pubblico allo sviluppo in crescita nel 2017 Cooperazione

I dati preliminari del 2017 indicano che l’Italia è ormai molto vicina all’obiettivo intermedio dello 0,3 aps/rnl, ma la spesa per i rifugiati nel paese donatore occupa ancora una quota molto alta.

Come leggere le cifre sulla cooperazione allo sviluppo Conferenza nazionale [CO]OPERA

Il governo ha rivendicato il raddoppio delle risorse stanziate, un dato quasi vero che va però analizzato nel dettaglio.

I prossimi passi della cooperazione raccomandazioni

Le risorse destinate all'aiuto pubblico allo sviluppo aumentano, senza che ciò corrisponda un incremento della cooperazione nei paesi meno sviluppati.

Cooperazione Italia: un nuovo canale di approfondimento comunicato stampa

Il budget oscuro tra cooperazione e migrazione è il titolo della seconda edizione dell'analisi sull'uso dei fondi che il nostro paese destina all'aiuto pubblico allo sviluppo. Un esercizio di trasparenza sui dati ufficiali che da oggi avrà aggiornamenti costanti. Con l'obiettivo di contribuire al dibattito pubblico attraverso contenuti analitici e informativi, riflessioni, spunti.
Esercizio #2

Il budget oscuro tra cooperazione e migrazione

Mentre aumentano le risorse per gestire il fenomeno migratorio e quelle per promuovere lo sviluppo dei paesi poveri, scarsa rendicontazione e poca trasparenza compromettono il dibattito pubblico su scelte e ruolo dell'Italia.

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.