I think tank di cui fa parte il nuovo presidente dell’Istat

A gennaio Gian Carlo Blangiardo è stato nominato presidente dell’Istat. Una nomina che ha generato non poche polemiche per la poca trasparenza che ha accompagnato il processo.

|

La Notizia 20 Febbraio 2019

La Notizia ha pubblicato un articolo sulla nomina di Blangiardo alla presidenza dell’Istat riprendendo il nostro approfondimento su questo tema da cui emerge come quello di Blangiardo risulti tra i nomi più ricorrenti nella rete di think tank e fondazioni politiche che monitoriamo ormai dal 2015.

Sono tre le fondazioni politiche di cui fa parte il nuovo presidente dell’Istat: ResPublica, De Gasperi e Iustus. Come emerge dall’ultima edizione di Cogito ergo sum,  queste tre fondazioni, assieme alla fondazione Magna Carta, creano il network di realtà vicine al centrodestra.

Leggi tutti i nostri articoli su trasparenza e accountability nel rapporto tra cittadini e istituzioni.

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.