I cambi di gruppo nell’estate 2021

La XVIII legislatura si è caratterizzata finora per 3 spartiacque principali: la nascita dell’esecutivo Conte II, l’emergenza legata al coronavirus e, da ultimo, la formazione del governo Draghi. In questi tre momenti sono stati evidenti i numerosi cambi di gruppo in parlamento.

|

Il Sole 24 Ore 12 Settembre 2021

Neanche l’estate ferma i cambi di casacca tra i gruppi parlamentari, che subiscono una nuova risalita, come abbiamo evidenziato nella nostra ultima analisi sul tema. L’argomento è stato oggetto di un articolo sul Sole24Ore.

Anche se con intensità minore rispetto ai mesi precedenti, anche a giugno e luglio si sono registrati nuovi cambi di casacca da parte di deputati e senatori.

Le forze politiche maggiormente danneggiate dal fenomeno sono essenzialmente 3: il Movimento 5 stelle, Forza Italia e il Partito democratico. Dall’inizio della legislatura il M5s ha perso complessivamente 95 parlamentari tra camera e senato (molti di essi però sono stati espulsi), Forza Italia 40, mentre il Pd 31. In questo aggiornamento la situazione dei Dem è rimasta invariata rispetto al precedente. Mentre azzurri e 5 stelle si sono ulteriormente indeboliti.

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.