La mappa del potere durante l’emergenza covid-19 in Emilia-Romagna

Da chi sono composte le due unità di crisi istituite in Emilia-Romagna nel corso dell'emergenza coronavirus.

In Emilia-Romagna sono state istituite due unità di crisi. La prima ha carattere sostanzialmente tecnico, è composta da dirigenti della direzione cura della persona, salute e welfare della regione e da professionisti del sistema sanitario regionale. La seconda individua al suo interno le 5 figure politiche e amministrative della regione con i ruoli più rilevanti nel settore sanitario e in quello di protezione civile. A questi va aggiunto Sergio Venturi, che per un periodo ha svolto l’incarico di commissario ad acta.

Unità di crisi e task force sono organi regionali costituiti a seguito della crisi del coronavirus per governare il sistema di risposta all’emergenza.

In Emilia-Romagna sono state istituite due unità di crisi, la prima su impulso dell’amministrazione, la seconda della politica.

Entrambe sono state formate prima che fosse formalmente richiesto dalla protezione civile nazionale con disposizione del 4 marzo 2020.

FONTE: Openpolis
(ultimo aggiornamento: lunedì 8 Giugno 2020)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.