Giuseppe Conte e il sistema di informazione per la sicurezza della repubblica

Le nomine e le conferme dei direttori delle agenzie di intelligence nel corso dei governi Conte I e Conte II.

Nel corso dei due governi che ha presieduto Giuseppe Conte ha rinnovato tutti i vertici dei servizi. In primo luogo ha confermato Mario Parente a capo dell’Aisi, nominato a suo tempo da Matto Renzi, probabilmente in accordo con Minniti che allora ricopriva l’incarico di “autorità delegata”. A dicembre 2018 Conte ha poi nominato Vecchione al Dis e Carta all’Aisi. Quest’ultimo è stato poi sostituito da Caravelli ad aprile 2020. Di recente poi, con un nuovo provvedimento, Conte ha ulteriormente prorogato l’incarico di Parente.

Il sistema di informazione per la sicurezza della repubblica è composto da tre strutture sono poste sotto la presidenza del consiglio che ne è responsabile e a cui compete la nomina dei vertici.

Si tratta dell’Agenzia italiana per la sicurezza interna (Aisi), dell’Agenzia italiana per la sicurezza esterna (Aise) e del dipartimento delle informazioni per la sicurezza della repubblica (Dis) che coordina le attività delle due agenzie verificandone i risultati. A completare il quadro si trova poi il comitato interministeriale per la sicurezza della repubblica (Cisr).

FONTE: openpolis
(ultimo aggiornamento: martedì 29 Settembre 2020)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.