Le spese per la pandemia in Toscana

Più di 18mila lotti indetti per 24,5 miliardi di euro. Sono alcune delle cifre più significative sugli acquisti di beni e servizi da parte delle amministrazioni pubbliche italiane in più di due anni di pandemia. Ne parla Il Tirreno con un focus sul territorio di Grosseto.

|

Il Tirreno 16 Maggio 2022

Sul Tirreno viene ripreso il nostro ultimo aggiornamento dei dati dell’osservatorio sui bandi per l’emergenza Covid, secondo il quale al 12 aprile scorso sono stati messi a bando quasi 25 miliardi di euro per fronteggiare la pandemia.

Il quotidiano toscano, partendo dal nostro articolo, esamina le spese per l’emergenza affrontate soprattutto nella zona di Grosseto.

In generale, in Italia, dal 31 gennaio 2020 (giorno di proclamazione dello stato di emergenza) e poi nei 26 mesi successivi, sono stati indetti 18.232 lotti di gara, che riportano importi pari complessivamente a 24,5 miliardi di euro, di cui 8,95 miliardi risultano a oggi formalmente aggiudicati. A indirli sono state 1.668 amministrazioni e società pubbliche italiane, che hanno svolto il ruolo di stazioni appaltanti.

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. È possibile leggere l’informativa cliccando qui.