La spesa italiana in istruzione

Monitorare la spesa pubblica di un paese per il sistema educativo non è sufficiente per valutare la qualità del servizio, ma è sicuramente utile per capire la rilevanza riconosciuta dal governo a tale settore.

|

La Repubblica 6 Gennaio 2020

Un articolo su La Repubblica ha citato i dati sulla spesa italiana in istruzione riprendendo il nostro approfondimento “Quanto spendono l’Italia e gli altri paesi Ue nell’educazione dei cittadini“.

Il nostro paese investe solo il 7,9% della spesa pubblica in educazione, un dato inferiore a quello di tutti gli altri stati membri dell’Unione Europea. Durante i primi anni di crisi economica, dal 2009 al 2012, la spesa italiana per l’istruzione è diminuita drasticamente: 7 miliardi circa in meno nel giro di tre anni. In seguito il livello si è mantenuto piuttosto stabile, intorno ai 65 miliardi all’anno, che nel 2017 aumentano a 66. Una variazione positiva ma molto limitata.

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.