La disparità di genere nelle università italiane

Quello in cui viviamo è un mondo che richiede una quantità sempre maggiore di competenze e conoscenze. A partire da quelle digitali, ma non solo. Ma ci sono ancora troppe differenze e disuguaglianze, non ultime le disparità di genere. Ne parla Il Giorno, citando il nostro report a proposito.

|

Il Giorno - Quotidiano nazionale 26 Marzo 2022

Sul Giorno – Quotidiano nazionale si parla delle disparità di genere nelle università italiane. Lo si fa attraverso il nostro report sulle materie Stem (Science, Technology, Engineering e Mathematics), pubblicato lo scorso gennaio in collaborazione con l’impresa sociale Con i bambini.

In tutta l’Unione europea le donne restano ancora sottorappresentate nei percorsi educativi scientifici.

A fronte di una media Ue di circa 21 laureati Stem ogni 1.000 giovani tra 20 e 29 anni, le laureate sono solo 14,9. Il dato dei maschi è quasi doppio: 27,9. Un divario presente in misura variabile in tutti gli stati dell’Unione.

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. È possibile leggere l’informativa cliccando qui.