Nel mezzogiorno scuole spesso meno accessibili per gli alunni con disabilità motoria

Percentuale di scuole per accessibilità rispetto alle barriere fisiche (a.s. 2019/20)

Risultano accessibili oltre il 60% delle scuole della Valle d’Aosta e circa il 40% di quelle di Marche, Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Piemonte e Emilia-Romagna. Dati superiori alla media nazionale in termini di accessibilità fisica anche in Sardegna, provincia di Trento, Toscana, Basilicata, Abruzzo, Umbria, Veneto e Puglia. Molto più distanti la provincia di Bolzano (12,5%, il cui dato però non è stato rilevato da Istat ma dall’istituto provinciale di statistica Astat), Campania (21,5%), Liguria (24,1%) e Calabria (24,5%).

Per barriere fisiche si intendono tutti quegli impedimenti strutturali che impediscono l’accesso a scuola agli alunni con disabilità. Tra questi l’assenza di ascensori, rampe per il superamento di dislivelli, bagni a norma etc.

L’elaborazione comprende sia le scuole statali che quelle non statali. Il dato relativo alla provincia autonoma di Bolzano è rilevato dall’istituto provinciale di statistica (Astat).

FONTE: elaborazione openpolis - Con i Bambini su dati Istat
(ultimo aggiornamento: mercoledì 9 Dicembre 2020)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. È possibile leggere l’informativa cliccando qui.