Le nomine del governo Draghi nel corso dei suoi primi 6 mesi

Le nomine decise in consiglio dei ministri tra la dine di febbraio e la fine di agosto 2021

I mesi in cui il governo ha effettuato meno nomine sono stati febbraio, giugno e agosto. D’altronde il primo consiglio dei ministri (Cdm) si è tenuto solo il 22 febbraio e agosto è notoriamente un mese in cui tutte le attività tendono a rallentare. Nel mese di giugno invece il consiglio dei ministri è stato sentito in merito alla proposta del presidente Mario Draghi di promozione a presidente di sezione della corte dei conti di 23 consiglieri. Tuttavia, nel conto generale non si è tenuto conto di queste nomine trattandosi in questo caso di promozioni di grado e non di assegnazioni di incarichi. A marzo e maggio infine il consiglio dei ministri ha provveduto a nominare circa 30 persone al mese.

Uno dei compiti del governo, tra le sue varie funzioni, è quello di provvedere ad alcune nomine pubbliche. Nel caso in cui questo sia stabilito dalla legge. In alcuni casi le persone incaricate rimarranno al loro posto per la durata del governo che le ha nominate, secondo il principio dello spoils system. Si tratta in particolare dei segretari generali e dei capi dipartimento dei ministeri. A parte questi casi particolari però una caratteristica del potere di nomina è il fatto che i suoi effetti perdurano, o possono perdurare, oltre al mandato del governo stesso. Attraverso il potere di nomina infatti il presidente del consiglio e i ministri definiscono gradualmente chi andrà ad assumere le più alte cariche pubbliche, assumendo poteri per nulla trascurabili.

FONTE: governo.it
(ultimo aggiornamento: mercoledì 8 Settembre 2021)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.