Come variano i motivi dei commissariamenti nel 2020

Scioglimenti dei comuni per motivo e area geografica (2020)

All’interno di un trend nazionale, ogni area del paese ha la propria specificità e i motivi più frequenti cambiano molto. Nel 2020 tutte le aree hanno visto prevalere i motivi politici, con percentuali differenti. Nel mezzogiorno, quasi 2/3 degli scioglimenti avvengono per questo motivo, nel centro il 57%, nel nord poco meno della metà (47%). Nel nord, la seconda causa è stato un decesso o impedimento del sindaco (25% dei casi), nel centro una decadenza del primo cittadino (22%) e nel mezzogiorno le elezioni non valide (10% degli scioglimenti).

Il grafico fa riferimento ai decreti di scioglimento emanati dal presidente della repubblica, su proposta del governo, in base alle disposizioni del testo unico sugli enti locali (Tuel). Include anche gli scioglimenti disposti dai competenti organi delle regioni a statuto speciale

FONTE: openpolis
(ultimo aggiornamento: giovedì 31 Dicembre 2020)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.