A Reggio Emilia l’offerta di nidi è quasi all’80% pubblica

Percentuale di posti pubblici e privati in asili nido e servizi prima infanzia per 100 residenti 0-2 anni nelle province con la più alta quota di minori (2016)

Non c’è una spaccatura netta tra nord e sud nelle modalità di gestione dell’offerta. Tra le aree con servizio prevalentemente privato si trovano 3 comuni del sud e 2 del nord, così come tra quelle dove prevale il servizio pubblico. Due capoluoghi siciliani si caratterizzano per un dato in linea con la media nazionale: Catania (51,57%) e Ragusa (53,22%). Allo stesso tempo però va rilevato come l’offerta sia quasi esclusivamente privata in due province del mezzogiorno, Crotone e Caserta, che sono anche agli ultimi posti per diffusione del servizio. In queste due realtà quasi il 90% dei posti è offerto in strutture private.

Il dato mostra la composizione (pubblica o privata) dell’offerta di posti in asili nido e servizi per la prima infanzia.

FONTE: elaborazione openpolis - Con i bambini su dati Istat
(ultimo aggiornamento: lunedì 31 Dicembre 2012)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.