I minori stranieri non accompagnati in Italia Numeri alla mano

|

I dati sono un ottimo modo per analizzare fenomeni, raccontare storie e valutare pratiche politiche. Con Numeri alla mano facciamo proprio questo. Una rubrica settimanale di brevi notizie, con link per approfondire. Il giovedì alle 7 in onda anche su Radio Radicale. Vai all’articolo “L’inclusione dei minori stranieri non accompagnati“.

6,98 milioni

le fuoriuscite dall’Ucraina dal 24 febbraio al 1° giugno. Il 2022, a seguito dell’aggressione all’Ucraina da parte della Russia, ha visto un aumento del numero di profughi e rifugiati. I dati dell’Unhcr – l’agenzia delle Nazioni Unite che si occupa di questi temi – riportano come, a poco più di un mese dall’inizio del conflitto, le fuoriuscite dal paese fossero già 4 milioni, un dato successivamente cresciuto fino a circa 7 milioni ai primi di giugno. Cifre che purtroppo rafforzano una tendenza già emersa nei mesi scorsi. Nel 2020 il numero di sfollati è cresciuto notevolmente, portando ad un aumento del 6,2% di rifugiati, sfollati e persone a rischio tra 2019 e 2020. Vai alla piattaforma Unhcr.

14.025

i minori stranieri non accompagnati nel nostro paese al 30 aprile 2022. Parliamo di bambini e ragazzi senza cittadinanza italiana o Ue e privi di assistenza da parte dei genitori o di adulti e che quindi vivono una condizione di enorme vulnerabilità. Bisogna tornare ai primi mesi del 2018 per ritrovare una cifra simile. Per dare un termine di paragone, nello stesso mese dell’anno scorso erano circa 6.600, nell’aprile 2020 circa 5.000, in quello del 2019 8.131. Oggi sono circa 14mila, provenienti da varie parti del mondo. Vai all’articolo.

+17,5%

l’aumento dei minori stranieri non accompagnati in Italia tra marzo e aprile. Una crescita dovuta in gran parte all’arrivo di bambini e ragazzi dall’Ucraina. A gennaio, in base ai dati raccolti dal ministero del lavoro e delle politiche sociali, erano circa 11mila i minori stranieri non accompagnati nel nostro paese. Nel censimento del 31 marzo, a poco più di un mese dall’inizio del conflitto, erano saliti a quasi 12mila. Alla fine di aprile erano oltre duemila in più, con un aumento del 17,5% rispetto al mese precedente. Vai al grafico.

27,9%

dei minori stranieri non accompagnati attualmente presenti in Italia sono di nazionalità ucraina. Il numero di bambini e ragazzi ucraini è cresciuto soprattutto a marzo, quando sono diventati la terza nazionalità più presente tra i Msna, e poi ad aprile. Nel corso di quel mese sono diventati di gran lunga la prima cittadinanza tra i minori stranieri non accompagnati. Sono infatti quasi 4.000 i bambini e ragazzi ucraini non accompagnati presenti nel nostro paese. Seguiti dai minori provenienti dall’Egitto (2.325 persone al 30 aprile), dal Bangladesh (1.731), dall’Albania (1.280) e dalla Tunisia (1.205). Vai al grafico.

37,6%

dei Msna si trova in Lombardia e in Sicilia. La maggiore regione di accoglienza attualmente è la Lombardia, con 2.749 minori non accompagnati sul proprio territorio (pari al 19,6% del totale). Al secondo posto la Sicilia, con circa 2.500 bambini e ragazzi presenti (18%). Seguono, con poco meno di un decimo dei Msna accolti in Italia, Emilia Romagna (8,8%) e Calabria (8,4%). Vai al grafico.

Ascolta il nostro podcast su Radio Radicale

Read more

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. È possibile leggere l’informativa cliccando qui.