Partner

Bologna

La città metropolitana di Bologna è seconda in regione, dopo la provincia di Parma, per aumento di minori, cresciuti del +4,9% dal 2012 al 2018. Una variazione positiva che però riguarda poco più della metà dei comuni della città metropolitana.

43% i comuni della provincia di Bologna dove i minori sono diminuiti dal 2012 al 2018.

FONTE: elaborazione openpolis - Con i bambini su dati demo.Istat
(ultimo aggiornamento: lunedì 1 Gennaio 2018)

La città metropolitana di Bologna ha più minori delle altre province dell'Emilia Romagna.

Il comune di Bologna passa da 49.502 minori a 54.880 (+10,9%), superando la variazione media della città metropolitana, pari a +4,95%.

Per il resto, il territorio è diviso in modo piuttosto netto. Da una parte, il capoluogo e i comuni limitrofi dove i residenti 0-17 aumentano. Dall'altra, i territori totalmente montani e le aree interne, che dal 2012 al 2018 registrano una riduzione del numero di minori.

156.771 il numero di minori residenti nella città metropolitana di Bologna.

FONTE: elaborazione openpolis - Con i bambini su dati demo.Istat
(ultimo aggiornamento: lunedì 1 Gennaio 2018)

Bologna è il capoluogo con più minori in Emilia Romagna.

I dieci comuni con più minori hanno registrato tutti un aumento superiore al +1% dal 2012 al 2018. Al primo posto il capoluogo, con una variazione di +10,9%, seguito da Castel Maggiore (+7,4%) e dal comune polo San Giovanni Persiceto (+6%). L'altro polo di provincia, Imola, segue con una variazione del +4%.

Modena

Al quinto posto in regione, la provincia di Modena, dove i minori residenti sono aumentati del +1,5% dal 2012 al 2018.

55% i comuni della provincia di Modena dove i minori sono diminuiti dal 2012 al 2018.

FONTE: elaborazione openpolis - Con i bambini su dati demo.Istat
(ultimo aggiornamento: lunedì 1 Gennaio 2018)

Modena: i minori diminuiscono in più della metà dei comuni.

Nel 2018 nel comune di Modena risiedono oltre 1.000 minori in più rispetto al 2012. Un aumento del +3,9%, superiore alla media provinciale (+1,5%). Al di sopra di questa soglia, anche l'andamento della popolazione minorile nei comuni limitrofi al capoluogo, come Castelfranco Emilia (+5,2%) e Nonantola (+3,6%).

117.917 il numero di minori residenti nella provincia di Modena.

FONTE: elaborazione openpolis - Con i bambini su dati demo.Istat
(ultimo aggiornamento: lunedì 1 Gennaio 2018)

Modena: Carpi ha il maggiore aumento di minori tra i comuni polo.

Mirandola, uno dei comuni polo di provincia, registra il calo più significativo: -7% di minori dal 2012 al 2018. I residenti 0-17 aumentano invece negli altri poli, Modena e Carpi, i primi due territori per popolazione minorile nella provincia.

L'aumento più significativo si verifica a Vignola e Maranello, in entrambi i casi del +7%.

Ferrara

All'ultimo posto in Emilia Romagna la provincia di Ferrara, che registra un calo del -0,7% nel numero di minori residenti. Una riduzione lieve che può essere segnale di un andamento stabile più che di un vero e proprio calo. Tuttavia, nella maggior parte dei comuni i minori diminuiscono molto di più della media provinciale. Inoltre, Ferrara risulta essere la provincia con la maggiore percentuale di comuni dove la popolazione 0-17 si riduce.

76% i comuni della provincia di Ferrara dove i minori sono diminuiti dal 2012 al 2018.

FONTE: elaborazione openpolis - Con i bambini su dati demo.Istat
(ultimo aggiornamento: lunedì 1 Gennaio 2018)

Ferrara è l'unica provincia in Emilia Romagna dove non aumentano i minori.

Nel 2018 i minori residenti nel comune di Ferrara sono circa 500 in più rispetto al 2012 (+2,9%). Una variazione positiva, come quella di altri tre comuni limitrofi al capoluogo. Si tratta di Vigarano Mainarda (+5,61%), Cento (+3,31%) e Poggio Renatico (+2,03%), gli unici che si distinguono, insieme al comune di Ferrara, rispetto all'andamento complessivo della provincia (-0,70%).

46.021 il numero di minori residenti nella provincia di Ferrara.

FONTE: elaborazione openpolis - Con i bambini su dati demo.Istat
(ultimo aggiornamento: lunedì 1 Gennaio 2018)

Il comune di Ferrara ha il maggior numero di residenti 0-17 nella provincia.

Tra i territori con la popolazione minorile in calo, Portomaggiore, Copparo e Comacchio presentano la variazione più ampia: oltre il 6% in meno di minori dal 2012 al 2018. Al lato opposto della classifica, insieme al capoluogo, Poggio Renativo, Cento e Vigarano Mainarda, al primo posto con un aumento del 5,6%.

Scarica, condividi e riutilizza i dati

Scarica i dati

I contenuti dell'Osservatorio povertà educativa #conibambini sono realizzati da openpolis con l'impresa sociale Con i Bambini nell'ambito del fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Mettiamo a disposizione in formato aperto i dati utilizzati nell'articolo. Li abbiamo raccolti e trattati così da poterli analizzare in relazione con altri dataset di fonte pubblica, con l'obiettivo di creare un'unica banca dati territoriale sui servizi. Possono essere riutilizzati liberamente per analisi, iniziative di data journalism o anche per semplice consultazione. La fonte dei dati sugli asili nido e servizi prima infanzia è Istat.

 

Foto credit: Flickr Jan Zuppinger - Licenza

PROSSIMA PARTE
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.