VISUALIZZA
Articoli (132) Esercizi (9) Numeri (268) Parole (9) Rassegna stampa (115) Eventi (8)

La rete Sai nell’accoglienza dei minori stranieri non accompagnati Migranti

I posti per i minori stranieri non accompagnati nel sistema Sai, organizzato a livello locale, sono fortemente cresciuti negli ultimi anni. Tuttavia la rete di accoglienza rimane disomogenea a livello territoriale.

A che punto è l’accoglienza dei minori stranieri non accompagnati #conibambini

Sono circa 20mila i minori stranieri non accompagnati nel nostro paese. Bambini e giovani in condizione di estrema vulnerabilità, per cui l'accoglienza e l'integrazione a livello comunale ha un ruolo di primo piano.

In 7 anni il numero di persone in insicurezza alimentare è triplicato Insicurezza alimentare

Nel 2022 oltre 250 milioni di persone nel mondo vivono in condizioni di insicurezza alimentare, a vari livelli. Si tratta di una tendenza contraria agli obiettivi entro il 2030 che si pone l’Onu.

I profughi ucraini a 15 mesi dall’inizio della guerra Migranti

Per accogliere i profughi provenienti dall'Ucraina sono state prese misure senza precedenti: un sistema di protezione temporanea e un nuovo modello di accoglienza. Quest’ultimo non ha funzionato al meglio, ma può essere una strada futura da percorrere.

Il decreto Cutro e il commissariamento dei centri di accoglienza Centri d'Italia

Il parlamento ha convertito in legge il decreto seguito alla strage di febbraio. Sono molte le novità che presentano criticità. Tra queste, il commissariamento delle strutture deputate all'accoglienza.

Dopo la pandemia non migliorano le condizioni degli stranieri Migranti

Nel 2021 le condizioni occupazionali ed economiche degli italiani sono lievemente migliorate rispetto al 2020. Lo stesso tuttavia non si può dire per gli stranieri, la cui situazione mediamente è peggiorata.

La detenzione nei Cpr alimenta il circolo vizioso dell’irregolarità Migranti

I Cpr sono strutture detentive in cui vengono trattenuti i migranti considerati irregolari. Oltre la metà vengono dalla Tunisia, un paese che l'Italia reputa sicuro nonostante sia a rischio sia per gli abitanti che per i migranti che vi transitano.

I migranti morti o dispersi lungo le rotte

I dati sono un ottimo modo per analizzare fenomeni, raccontare storie e valutare pratiche politiche. Con Numeri alla mano facciamo proprio questo. Una rubrica settimanale di brevi notizie, con link per approfondire. Il giovedì alle 7 in onda anche su Radio Radicale. Vai a “Nei primi tre mesi dell’anno sono morti mille migranti“. Ascolta il […]

Nei primi tre mesi dell’anno sono morti mille migranti Migranti

Dal 2014 a oggi sono morte o scomparse oltre 55mila persone nelle rotte migratorie di tutto il mondo, di cui la metà nel Mediterraneo. Il fenomeno migratorio non è arginabile con i muri, ma può essere governato con politiche coraggiose.

Il decreto Cutro colpisce i diritti dei richiedenti asilo Migranti

Il recente decreto restringe il campo di applicazione dello strumento della "protezione speciale", introdotta nel 2018 al posto della protezione umanitaria. Si torna al passato, con il rischio dell’aumento dei migranti irregolari.