Lo sport per contrastare la povertà educativa

Un approfondimento su quanti minori praticano attività sportive in Italia e un focus sui centri sportivi nella Capitale.

|

Vita 20 novembre 2018

Lo sport può essere un fattore decisivo nel contrasto alla povertà educativa. Sono circa il 60% i ragazzi tra i 6 e i 14 anni che praticano sport in maniera continuativa, percentuale che cala al 50% per la fascia di età compresa tra i 15 e i 17 anni. Tuttavia una quota compresa tra il 15 e il 20% di minori non fa nessuna attività fisica.

Sono alcuni dei dati che emergono dal nostro approfondimento “L’importanza dello sport per i minori e i centri sportivi a Roma” ripreso in un articolo da Vita.

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.