Le nomine dei vertici del garante della privacy e dell’Agcom

Le autorità amministrative indipendenti, come il garante della privacy e l’Agcom, sono soggetti sottratti al controllo diretto del governo chiamati a regolare settori ritenuti particolarmente delicati e ad alto contenuto tecnico.

|

Repubblica.it 14 Luglio 2020

Repubblica.it, in un articolo sulla nomina dei componenti del collegio che dirigerà il garante della protezione dei dati personali e di quello alla guida dell’autorità per le garanzie nelle comunicazioni (Agcom), ha citato il nostro approfondimento “Cosa fa il garante per la protezione dei dati personali (garante della privacy)“.

Le autorità amministrative indipendenti esercitano funzioni di controllo e regolamentazione in settori considerati particolarmente sensibili o ad alto contenuto tecnico. In questi casi, è richiesta una condizione di autonomia allo scopo di garantire la neutralità nei confronti degli interessi pubblici e privati coinvolti.

In Italia si possono contare 19 enti che svolgono funzioni in tutto o in parte assimilabili a quelle di autorità indipendenti. Tra le principali vi sono l’Autorità garante della concorrenza e del mercato (Agcm), l’Autorità nazionale anticorruzione (Anac), la Commissione nazionale per le società e la borsa (Consob) e il Garante per la protezione dei dati personali.

Approfondisci il tema su “Che cosa sono le autorità amministrative indipendenti

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.