Le disuguaglianze e i cambiamenti climatici

La crisi climatica continua a inasprire disuguaglianze preesistenti. Lo evidenzia un nuovo report di Oxfam rilasciato il 7 giugno sul costo del cambiamento climatico e la sua diseguale distribuzione. A riprenderlo è il settimanale di Italia Oggi.

|

Italia Oggi 27 Giugno 2022

Sul settimanale di Italia Oggi è stato pubblicato un articolo dedicato a un nostro recentemente approfondimento sui cambiamenti climatici e sulle disuguaglianze economiche e sociali che generano.

Secondo l’ultimo report del centro Emdat, che conduce ricerche su questi eventi, solo nel 2021 ci sono stati 432 disastri naturali nel mondo, che hanno causato un totale di oltre 10mila decessi.

Parliamo, tra gli altri, di alluvioni, tempeste, temperature estreme, frane, incendi, terremoti e siccità. Una serie di fenomeni che stanno diventando sempre più frequenti negli anni, proprio a causa dei cambiamenti climatici.

Per ragioni geografiche, i paesi del sud globale e in particolare del continente asiatico sono i più esposti agli eventi climatici estremi.

Secondo i calcoli effettuati da Oxfam, sarebbero infatti 7.340 gli eventi climatici estremi che hanno colpito la Terra tra il 2000 e il 2021, e di questi più del 70% in paesi a reddito medio o basso.

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. È possibile leggere l’informativa cliccando qui.