I rifiuti nelle città al voto

Quanto si spende per la gestione, il trattamento e la raccolta dei rifiuti nelle 5 maggiori città che si recheranno al voto i prossimi 3 e 4 ottobre. Nei bilanci dei comuni, infatti, si trova una voce di spesa chiamata proprio “rifiuti“.

|

Il Sole 24 Ore 9 Settembre 2021

Su Il Sole24Ore viene ripreso il nostro approfondimento sulla raccolta, gestione e spesa per i rifiuti nelle maggiori 5 città al voto nel prossimo ottobre: Roma, Milano, Napoli, Torino e Bologna. L’articolo del quotidiano milanese cita la gran parte dei nostri dati.

Analizzare le somme dedicate alla gestione dei rifiuti urbani nei bilanci dei comuni può essere utile alla valutazione delle politiche pubbliche, in vista delle elezioni amministrative, che coinvolgono più di 1.300 comuni italiani, tra cui appunto questi grandi centri urbani, dove abita più del 10% dell’intera popolazione del paese.

Tra le grandi città al voto in autunno è Roma quella dove nel 2018 sono stati raccolti più rifiuti per abitante: 603,4 kg. Più di Bologna (581,1), Napoli (524,7), Torino (512,4) e Milano (504,4). Questa classifica è nettamente diversa se consideriamo invece la percentuale di raccolta differenziata raggiunta nello stesso anno.

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.