Gli interventi per le ferrovie in Abruzzo

Garantire il diritto alla mobilità è fondamentale per i cittadini abruzzesi, in parte residenti nelle aree interne. In questo senso, nel piano di ripresa e resilienza sono previsti numerosi investimenti per le infrastrutture ferroviarie, e non solo.

|

Il Centro 29 Marzo 2022

Il Centro riprende il nostro studio sull’importanza delle infrastrutture per la mobilità in Abruzzo, in cui facciamo particolare riferimento alle infrastrutture ferroviarie e alle risorse che saranno impegnate nel Pnrr.

La quota più consistente di risorse riguarda il sistema ferroviario, e non potrebbe essere altrimenti, considerando l’impronta ecologica che i decisori hanno voluto imprimere a tutto il piano di ripresa e resilienza. La mobilità su ferro, infatti, rappresenta una tra le modalità di trasporto più sostenibili dal punto di vista ambientale.

Sono tre le voci di spesa che riguarderanno la rete ferroviaria. La parte più significativa (38,8 milioni) riguarda specificamente interventi di ammodernamento e potenziamento dell’infrastruttura.

Un’altra (17 milioni) sarà impiegata per il rinnovo dei convogli. Infine, una piccola quota di risorse (5 milioni) è stata assegnata anche al rilancio di alcune tratte storiche di particolare interesse turistico, come la Sulmona – Carpinone, nota come “Transiberiana d’Italia”.

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. È possibile leggere l’informativa cliccando qui.