L’Italia investirà il 37,5% delle risorse per la transizione verde

Come gli stati hanno assegnato, a livello percentuale, le risorse del Ngeu per transizione ecologica e digitalizzazione

Con oltre 191 miliardi di euro l’Italia è il principale beneficiario dei fondi del Next generation Eu. Di queste risorse il 37,5% (71,8 miliardi) è assegnato alla transizione ecologica mentre il 25,1% (48,1 miliardi) alla digitalizzazione. A livello percentuale l’Italia è all’ultimo posto per le risorse assegnate alla transizione ecologica insieme alla Grecia. Al primo posto invece troviamo il Lussemburgo con il 60,9%. Per quanto riguarda la digitalizzazione al primo posto troviamo la Germania con il 52% delle risorse assegnate. L’Italia invece si trova al settimo posto.

Gli stati sono ordinati in base alla quantità di risorse assegnate. Il piano Next generation Eu prevede un’erogazione complessiva di 723,8 miliardi di euro suddivisi tra prestiti e sovvenzioni. I paesi che hanno fatto richiesta di prestiti sono solo 7. Nono sono disponibili informazioni per Romania, Grecia, Polonia, Estonia, Finlandia, Irlanda, Malta, Svezia e Ungheria.

FONTE: elaborazione openpolis su dati ufficio rapporti con l'Unione europea.
(ultimo aggiornamento: venerdì 6 Agosto 2021)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.