Le famiglie in disagio economico nella città metropolitana di Torino

Percentuale di famiglie in potenziale disagio economico nei comuni della città metropolitana di Torino (2011)

I comuni della ex provincia di Torino con la più elevata percentuale di famiglie in potenziale disagio sono tutti di ridotte dimensioni: Calviere (5,8%), Trausella (4,8%), Cinzano (4,5%). Se isoliamo i 15 comuni più popolosi della città metropolitana, la quota di famiglie in disagio oscilla in modo più contenuto, tra l’1,1% di Orbassano e il 2% di Carmagnola, due realtà a sud del capoluogo. È proprio Torino, insieme a Nichelino e Pinerolo, al secondo posto per questo indicatore tra i centri maggiori, con l’1,7% di famiglie in disagio.

Rapporto percentuale tra il numero di famiglie con figli con la persona di riferimento in età fino a 64 anni nelle quali nessun componente è occupato o ritirato dal lavoro e il totale delle famiglie

FONTE: elaborazione openpolis - Con i bambini su dati Istat censimento 2011
(ultimo aggiornamento: domenica 1 Gennaio 2012)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.