La dirigenza di Aria Spa e la regione Lombardia

Il consiglio di amministrazione di Aria Spa e i politici che hanno avuto responsabilità nella sua nascita e nella nomina dei dirigenti.

I membri del consiglio di amministrazione di Aria cui Fontana ha chiesto le dimissioni, sono stati tutti nominati dall’attuale giunta regionale, come anche il segretario generale, l’unico rimasto in carica. È vero che Aria ha ereditato il consiglio di amministrazione di Lombardia Informatica e che due componenti attuali sono stati in origine nominati dalla giunta Maroni. Tuttavia si tratta sempre di una giunta di centro destra, con alla guida un presidente leghista. Inoltre anche Rovera e Ganci, dopo la prima nomina da parte di Maroni, sono poi stati confermati dalla giunta Fontana.

Aria Spa è una società partecipata al 100% da regione Lombardia. È stata creata nel 2019 dall’attuale giunta regionale unendo a Lombardia Informatica altre società partecipate della regione. La proposta di legge con cui è avvenuta la fusione è stata presentata prima in giunta e poi in consiglio regionale da Fontana di concerto con l’assessore al bilancio Davide Caparini, considerato da molti il vero ideatore della società.

FONTE: Openpolis
(ultimo aggiornamento: martedì 23 Marzo 2021)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.