Il costo dei rifugiati nel paese donatore nell’Aps dei paesi Dac

Per la prima volta dal 2012 cala la voce rifugiati nel paese donatore conteggiata all'interno dell'aiuto pubblico allo sviluppo.

I dati definitivi per il 2017 confermano un calo del 14% della voce “rifugiati nel paese donatore”. Il ridotto importo di questa componente dell’aps, insieme a una flessione del canale multilaterale, rappresenta una delle cause principali nella riduzione dei fondi per l’aiuto pubblico allo sviluppo (aps).

La voce “rifugiati nel paese donatore” è uno specifico capitolo di spesa all’interno della rendicontazione ufficiale sull’uso dei fondi di aps. Si tratta di fondi che non escono dal paese donatore e che vengono utilizzati per l’accoglienza dei migranti. L’inclusione di questa spesa all’interno dell’aps è stata da più parti contestata e rappresenta la voce principale di quello che viene definito “aiuto gonfiato“.

FONTE: Ocse
(ultimo aggiornamento: lunedì 1 Aprile 2019)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.