Il 71% degli importi è stato bandito da stazioni appaltanti statali

Importi base d'asta dei lotti Covid per tipo di stazione appaltante (esclusi accordi quadro)

Escludendo gli accordi quadro (2,29 miliardi), gli importi dei lotti censiti ammontino a 7,3 miliardi. Di questi, 5,2 riguardano lo stato centrale.

Oltre allo stato centrale, hanno avuto un ruolo chiave nella crisi anche le regioni. In particolare attraverso le diverse centrali di committenza (società pubbliche che svolgono il ruolo di Consip in ambito regionale).

L’elaborazione non include gli importi banditi attraverso accordi quadro.

FONTE: openpolis, osservatorio bandi Covid
(ultimo aggiornamento: venerdì 17 Luglio 2020)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.