I paesi Ue e il rischio di povertà ed esclusione sociale tra gli stranieri

I primi 15 paesi Ue per stranieri a rischio di povertà ed esclusione sociale (2019).

I cittadini, sia autoctoni che stranieri, dell’Europa meridionale sono più esposti alla povertà e all’esclusione sociale. La differenza tra stranieri e autoctoni è però particolarmente marcata in Svezia (36.7% di differenza) e in Francia (29.9%). In Italia, il rischio di povertà ed esclusione sociale tra gli stranieri rientra nella media europea e la differenza rispetto agli autoctoni è inferiore alla media.

I dati si riferiscono ai cittadini tra i 20 e i 64 anni di età. I paesi riportati sono i primi 15 paesi Ue per rischio di povertà ed esclusione sociale tra gli stranieri, misurata tramite il grado di povertà monetaria, grave deprivazione materiale e intensità lavorativa molto bassa.

FONTE: elaborazione openpolis su dati Eurostat
(ultimo aggiornamento: mercoledì 9 Giugno 2021)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.