I comuni aquilani spendono in media circa 3.000 euro pro capite per il soccorso civile

Spesa pro capite per soccorso civile nei comuni abruzzesi (2020)

Considerando i comuni della regione Abruzzo, quelli che spendono di più per questa voce sono quelli della provincia dell’Aquila (3.017,93 euro pro capite di media). Seguono quelli dell’area di Teramo (613,59), Pescara (264,73) e Chieti (3,03). Scendendo più nel dettaglio, sono 47 i comuni che riportano spese superiori ai 1.000 euro pro capite. Di questi, 36 sono aquilani, 7 teramani e 4 pescaresi. Le quattro amministrazioni che registrano le uscite maggiori sono Villa Santa Lucia degli Abruzzi (38.783,38 euro pro capite), San Benedetto in Perillis (30.950,00), Caporciano (21.474,75) e Sant’Eusanio Forconese (20.675,88).

I dati mostrano la spesa per cassa riportata nella missione “soccorso civile”. Spese maggiori o minori non implicano necessariamente una gestione positiva o negativa della materia. Da notare che spesso i comuni non inseriscono le spese relative a un determinato ambito nella voce dedicata, a discapito di un’analisi completa. Il dato non è disponibile per i comuni in grigio.

FONTE: openbilanci - consuntivi 2020
(ultimo aggiornamento: lunedì 18 Luglio 2022)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. È possibile leggere l’informativa cliccando qui.